[label style=”success”]RIVAROLO CANAVESE[/label] –Due serate di “Musica ai Confini”

Malgrà
Filarmonica Favriese

Sabato scorso, 13 luglio, la Filarmonica Favriese diretta dal M. Alberto Pecchenino ha esordito con il celebre “Così parlò Zarathustra” di R. Strauss, noto per l’impiego nella colonna sonora del film “2001 Odissea nello spazio”, proseguendo con le atmosfere western di Ennio Morricone e del cartone animato Aladdin, sino alla Sinfonia del Nabucco, in omaggio al bicentenario della nascita di G. Verdi. Il concerto è stato sospeso a fine prima parte a causa di un forte temporale e sarà “recuperato” a settembre.

Clima più clemente domenica sera, 14 luglio, per il Corpo Musicale “Renzo Succa” di

malgrà
Corpo Musicale “Renzo Succa”

Ozegna. La formazione diretta dal M. Aldo Caramellino si è distinta per un repertorio “da big band” con brani blues di Louis Armstrong, successi dei Deep Purple e dall’opera West Side Story di Leonard Bernstein.

I concerti rientravano nella rassegna “Musica ai confini”, organizzata dall’Associazione Amici del Castello Malgrà e dalla Società Filarmonica Rivarolese in occasione del 150° anniversario del riconoscimento del titolo di Città, coinvolgendo alcune realtà bandistiche dei territori limitrofi.