FAVRIA – L’Ati formata da Eurocoop Service e Cooperativa Sociale Interactive, dovrà lasciare Villa Nizzia (ex Casa del Sole) entro e non oltre il 15 luglio.

Casa-del-SoleÈ quanto ha deliberato la Giunta Ferrino, che revoca l’aggiudicazione definitiva del bando all‘Ati formata da Eurocoop Service e Coperativa Sociale Interactive e l’assegna al secondo classificato, ossia alla Nuova Assistenza Società Cooperativa Sociale Onlus.

L’avviso di procedimento di revoca era stato notificato a fine maggio, con la possibilità per l’Eurocoop Service, di formulare le proprie osservazioni entro quindici giorni. Il Comune si è rivolto, quindi, all’Avvocato Francesco Dal Piaz, perché formulasse le controdeduzioni.

“..è inconfutabile che l’Ati aggiudicataria – si legge nel parere del legale – non ha adempiuto né a quanto stabilito alla disciplina di gara né tanto meno a quanto ulteriormente concordato con l’Amministrazione comunale…pena la revoca dell’aggiudicazione, rendendo di fatto impossibile stipulare l’atto pubblico di vendita entro il termine stabilito.”

Per quanto concerne la questione della polizza fidejussoria, il legale afferma “tenuto conto della nota pervenuta, con la quale Allianz Bank Financial Advisor, con riferimento alla fidejussione presentata dall’Ati aggiudicataria, ha comunicato che non risultano aperte posizioni nei confronti della Eurocoop Service, della Cooperativa Sociale Interactive e del Comune di Favria, e che il documento in questione non è un testo di fidejussione emesso dalla Banca, l’offerta dell’Ati, poiché risulta priva della garanzia provvisoria, in quanto dichiaratamente falsa, è senz’altro carente di un elemento essenziale e, per ciò stesso, va comminata la pena dell’esclusione, ovvero, in ogni caso, la revoca dell’aggiudicazione”.

Sull’accertamento delle circostanze relative alla questione della fidejussione, sta indagando il Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma.