NUOTO – Si è svolto domenica 29 settembre sulla spiaggia di Andora il trofeo Ocean Kid riservato alle categorie esordienti A e B. Ottimi risultati per i giovanissimi della Nuotatori Canavesani che grazie ad un trascinante Federico Roffino conquistano un importante terzo posto nella classifica di società sia per la categoria Esordienti A che Esordienti B.

La squadra guidata dall’allenatrice Daniela Micca si presenta all’appuntamento settembrino con 11 atleti, 6 maschi e 5 femmine.

Ad aprire le gare nel migliore dei modi, sono i ragazzi della categoria Esordienti B che grazie ad uno strabiliante Francesco Roffino conquistano il primo oro di giornata nello sprint, a completare il podio di questa specialità sono Iannotti e Valenti che vanno così a completare un podio tutto Canavesano. Sempre Francesco conquista l’oro nelle gare in mare andando a vincere sia la prova di Corsa-Nuoto-Corsa che la gara di Frangente. Mai domo Francesco, cala poi il poker di giornata andando a vincere anche la gara di bandierine davanti al suo compagno di squadra Iannotti che conquista un ottimo argento.

Ma anche le ragazze partono con il piede giusto, e ad arricchire il medagliere canavesano sono Sofia Frezzato e Giulia Casanova Borca, che conquistano rispettivamente un argento nelle bandierine per Sofia ed un bronzo ed un argento nelle prove di tavola e frangente per Giulia. Da segnalare l’ottima prova di Giacone che chiude nella top10 la prova di frangente. Due invece le medaglie di bronzo conquistate dalle ragazze nelle staffette, la prima arriva dalla coppia Casanova Borca e Mucci nella staffetta tavola, e la seconda dal quartetto canavesano Casanavo Borca, Mucci, Naro e Frezzato nella staffetta torpedo.

Da segnalare anche i piazzamenti degli Esordienti A maschi di Casanova Borca Carlo e Cervetto Giulio che conquistano un 4 posto nella staffetta a tavola.

Si dice soddisfatta l’allenatrice Daniela Micca che al termine delle gare dichiara:”è stata una trasferta positiva, ci portiamo a casa dei ottimi risultati, anche inaspettati per certi versi, visti i pochi giorni di preparazione alle spalle e dal poco lavoro svolto in acqua. Quindi un buon punto di partenza per una stagione ricca di impegni”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here