RIVAROLO CANAVESE – Circa 150 partecipanti ieri, domenica 8 settembre, alla pedalata “Di frazione …in frazione” organizzata dalla Pro Loco di Rivarolo in collaborazione con l’Associazione Non bruciamoci il futuro.

La pedalata, con un percorso tra le frazioni di Pasquaro, Obiano, Paglie, Bonaudi, Argentera, Canton Baudino, Sant’Anna e Praglie, aveva come obiettivo la scoperta dei forni comunitari del pane nelle frazioni della città. Edifici che sono stati luoghi d’incontro e di scambi di conoscenze per gli abitanti nel corso dell’Ottocento e del Novecento.
Un tempo erano segnati ben 9 forni comunitari. Molti sono spariti dal piano regolatore, perchè divenuti privati o lasciati decadere.

L’Architetto Alessandra Mei ha svolto un lavoro di accurata ricerca, riscoprendo i forni che ora, per la prima volta, sono stati censiti. Un modo per non far scomparire le tradizioni, i valori e il patrimonio di un tempo.

Durante l’ultima tappa della pedalata, nella frazione di Praglie, è stata effettuata una dimostrazione pratica della panificazione a cura dei fratelli Gianni e Mario Ghignone, storici panettieri rivarolesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here