VENARIA REALE – Il capogruppo di maggioranza, Guido Ruento, ha comunicato che in qualità di capogruppo del Movimento 5 Stelle, ha protocollato via pec l’esclusione dal gruppo di maggioranza del Consigliere Andrea Accorsi.

“Perché si è reso protagonista di azioni che non sono contemplate nei valori del Movimento e contrarie alle linee guida dell’azione di Governo. La decisione era già stata presa la sera stessa dell’ultima di queste, ma abbiamo ritenuto di procedere a fronte del fatto che il consigliere a oggi non ha ancora fatto quanto annunciato, cioè dimettersi dalla carica di Presidente del Consiglio e
passare in Gruppo Misto”

Pronta la replica del Presidente del Consiglio Andrea Accorsi: “Apprendo con amarezza che dopo 4 anni di consiliatura il gruppo di maggioranza non ha ancora acquisito le regole del Consiglio Comunale. Questo non mi sorprende, in quanto i firmatari, in 4 anni, non hanno fatto mai, o quasi, un intervento durante le udienze, passando distrattamente le ore di Consiglio al cellulare.

Affermo ciò in quanto il regolamento del consiglio comunale, art. 15 c. 7 cita testualmente “Un Gruppo Consiliare, con l’eccezione del Gruppo Misto, può decidere l’esclusione dal Gruppo stesso di uno o più Consiglieri, inviandone comunicazione al Presidente del Consiglio Comunale ed al Segretario Generale, sottoscritta dalla maggioranza dei Consiglieri del Gruppo. I Consiglieri esclusi comunicano al Presidente ed al Segretario Generale entro i 10 giorni successivi, la costituzione di un nuovo Gruppo Consiliare o l’adesione ad altro Gruppo esistente, ovvero entrano a far parte del Gruppo Misto o lo costituiscono.” Mentre la lettera datata 28 maggio protocollata il 3 giugno, firmata da 8 consiglieri su 15, cita testualmente “con la presente si richiede l’esclusione dal Gruppo di maggioranza….”. Ora la domanda sorge spontanea: a quale autorità, a parer loro, si dovrebbe richiedere l’esclusione dal Gruppo?”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here