CASTELLAMONTE – Dal 17 al 19 maggio, torna “Buongiorno Ceramica!”, tre giorni di argilla e artigianato, alla sua V° edizione.

Un ricco programma, illustrato in conferenza stampa, che coinvolge diverse realtà espositive. Si partirà venerdì 17 maggio alle 11, al Centro Congressi Martinetti, dove, dopo i saluti del Sindaco Pasquale Mazza, del Dirigente Scolastico del “25 Aprile – Faccio” Daniele Vallino e del Consigliere delegato alla Cultura Claudio Bethaz, Sandra Baruzzi introdurrà “CeramicaCultura”: Talk Mirco Denicolò, “Artigianato digitale – la Ceramica al tempo della stampa 3D”.

Alle 17, sempre presso il “Martinetti”, inaugurazione delle esposizioni “Personaggi in Terra Rossa” con opere di Angelo Pusterla e Vito Capocefalo, e della “Collettiva” soci Artisti della Ceramica in Castellamonte (aperte sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18).

Sabato 18 maggio, alle 11.30, a Palazzo Botton, “IperCeramica”, “Alchemiche iperpiramidi” installazioni di strutture in ceramica realizzate dagli artisti Giacomo Lusso e Carlo Sipsz (aperte sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18).

Alle 15, in via Caneva, inaugurazione del pannello “Omaggio ad Arnaldo Pomodoro” a cura dell’Associazione Artisti della Ceramica in Castellamonte. Si proseguirà alle 17 al Cantiere delle Arti, con CeramicArtE: inaugurazione della Mostra dei “Teatri delle Cose” a cura di Domenico Iacarà.

Domenica 19 maggio “la Ceramica contamina il tessuto urbano”, fin dal mattino: alle 10, nella Palestra di via Trabucco, inaugurazione installazione “Pannelli sportivi” in ceramica, realizzati dagli allievi della sezione “Design Ceramica”. Istituto d’Istruzione Superiore 25 Aprile-Faccio Cuorgnè e Castellamonte. Alle 11,30 in piazza St.Amand en Puisaye, inaugurazione installazione “Concept” di Roberto Perino, vincitrice “Ceramics in Love 2018”.

Alle 12, in piazza Martiri della Libertà, pranzo conviviale “Legame tra cibo e ceramica” a cura dell’Associazione Turistica Pro Loco Castellamonte.

Inoltre “Giocare ConCretaMente, attività didattiche e manipolazione dell’argilla per bambini e ragazzi. Forni all’aperto, cotture ceramiche, la ceramica unita attraverso l’elemento del fuoco a cura dell’Associazione Artisti della Ceramica.

Inoltre, sabato 18 e domenica 19, dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, sarà possibile visitare Casa Museo Allaira (via Massimo D’Azeglio 174) con l’ausilio di guide. La visita prevede una durata di 60 minuti. Si potrà ripercorrere la storia millenaria delle anfore di argilla cotte dal 1300 a.c al 2019 ritrovate nel porto di El Kuiser nel deserto orientale egiziano.

Altre botteghe coinvolte quali punti espositivi, sono: il Centro Ceramico Fornace Pagliero, (frazione Spineto 61); Ceramiche Grandinetti (via Educ 51); Castellamonte Crea (via Costantino Nigra); Ceramiche Castellamonte (piazza Martiri della Libertà 3) e La Castellamonte (via Martiri della Libertà).

Anche per quest’edizione è previsto il #selfieceramico con le opere d’arte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here