mercoledì 14 Aprile 2021

CHIVASSO – All’ospedale: Mome, una biblioteca per tutti

CHIVASSO – Martedì  12 gennaio 2016 prenderà il via “Una biblioteca per tutti”, progetto nato dalla collaborazione tra l’Amministrazione Comunale cittadina e l’ASL TO4 con la finalità di istituire un punto prestito librario presso l’ospedale di Chivasso.

L’iniziativa, che sarà gestita dal personale della biblioteca MoviMente coadiuvato da due volontarie del Servizio Civile Nazionale, nasce con l’intento di offrire attraverso il prestito di libri, riviste ed e-book reader  momenti di svago e di sollievo non solo a tutti coloro i quali si trovino a trascorrere un periodo di tempo all’interno del nosocomio chivassese ma anche ai parenti in visita e ai lavoratori dell’ospedale stesso. Il  prestito del materiale librario verrà effettuato attraverso l’utilizzo di un carrello con il quale i bibliotecari raggiungeranno i reparti individuati su suggerimento della Direzione Sanitaria, segnatamente quelli di Chirurgia, Ortopedia, Otorinolaringoiatria e Pediatria. Nel corso del 2016 l’obiettivo prefissato è quello di estendere il servizio ad altri reparti per raggiungere in modo esteso e capillare un numero di persone sempre maggiore.

La soddisfazione del sindaco Libero Ciuffreda per l’attivazione di questo nuovo servizio è espressa anche dall’Assessore alla Cultura Giulia Mazzoli: “E’ davvero grande motivo di orgoglio per tutta l’Amministrazione poter dare il via ad un progetto tanto significativo sotto molti punti di vista. La biblioteca, nell’adempiere al proprio compito di polo culturale del territorio, ha il dovere di rivolgersi a tutti i cittadini, anche e soprattutto a coloro i quali  vivono momenti di difficoltà. Creare un punto prestito presso l’ospedale significa portare ai degenti, ma anche a chi si reca a visitarli e al personale che opera nei reparti, un momento di svago, di sollievo e di distrazione dai piccoli e grandi disagi che un ricovero può comportare. La possibilità di contribuire a rendere più lieve la permanenza in ospedale grazie alla lettura, è stato il punto fermo intorno al quale ha preso corpo questo progetto che sarà gestito dai bibliotecari e al quale collaboreranno le due volontarie del Servizio Civile Nazionale che, proprio in virtù della bontà del progetto stesso, sono state assegnate alla Città di Chivasso.

Desidero inoltre rivolgere il mio ringraziamento alla Direzione Sanitaria del presidio Ospedaliero cittadino per l’entusiasmo con il quale ha accolto e supportato l’iniziativa e per la disponibilità mostrata nel renderla realizzabile in tempi così brevi. L’auspicio è che questa collaborazione che nasce oggi possa svilupparsi nel corso degli anni e trasformarsi in una realtà consolidata nel tempo”.

“Proprio in questi giorni – riferisce il Direttore Generale dell’ASL TO4, dottor Lorenzo Ardissone –  abbiamo concluso la valutazione partecipata del grado di umanizzazione dei nostri Ospedali. Un obiettivo richiesto dalla Regione Piemonte a tutti i Direttori Generali delle Aziende sanitarie piemontesi, da realizzare seguendo una metodologia elaborata da Agenas e dall’Agenzia di Valutazione Civica di Cittadinanzattiva, con lo scopo di «misurare» l’umanizzazione dei presidi ospedalieri dal punto di vista del cittadino. Abbiamo perseguito questo obiettivo con convinzione, impegno ed entusiasmo, in stretta collaborazione con le Assemblee del Tribunale per i Diritti del Malato presenti sul nostro territorio. E nei prossimi mesi realizzeremo il Piano di miglioramento rispetto alle criticità rilevate”.

“L’iniziativa che stiamo presentando – conclude il dottor Ardissone – ben si inserisce in questo progetto di umanizzazione, intendendo per «umanizzazione» quel processo che intende porre al centro della cura il malato e non la patologia. L’iniziativa «Una biblioteca per tutti», insomma, ci aiuta a rendere l’Ospedale più a misura di persona e di questo ringraziamo sinceramente l’Amministrazione comunale chivassese. Ancora una volta la sinergia tra amministrazioni pubbliche permette di raggiungere risultati a vantaggio dei cittadini non altrimenti raggiungibili”.

[rev_slider_vc alias=”bannerpc”]

Leggi anche...

spot_img