Foto d'archivio

TORINO – Avevano architettato nei particolari una rapina degna di una sceneggiatura da film. Ma le cose non sono andate come avevano previsto.

carabinieri-arrestoDue rapinatori catanesi, di 51 e 37 anni, hanno atteso un’intera giornata nascosti in un condotto d’aerazione di una filiale della Bnl di Torino allo scopo di aspettare la chiusura degli uffici e mettere a segno il colpo, calandosi con corde e cinghie. Peccato che il controsoffitto sotto di loro abbia ceduto per il peso e i due siano precipitati in una stanza. I due uomini hanno tentato la fuga, ma sono stati arrestati dai Carabinieri.