domenica 21 Aprile 2024

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

MONCENISIO – Rinascono le Casermette: residenza per artisti e centro incontri (FOTO)

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

MONCENISIO – Sono stati inaugurati, nei giorni scorsi, il primo ed il secondo lotto dei lavori di riqualificazione, voluti dal Comune, delle Casermette di Ferrera Moncenisio che saranno luogo di arte e cultura, oltre a spazio per incontri ed attività.

Sono intervenuti all’inaugurazione il primo cittadino Mauro Carena, il Professor del Dipartimento di architettura e design del Politecnico di Torino Antonio De Rossi, i progettisti Edoardo Schiari e Devis Guiguet, le imprese, il Consigliere Regionale Paolo Ruzzola, il Presidente del GAL Escartons e Valli Valdesi Patrizia Giachero, il Presidente di Uncem Piemonte Roberto Colombero oltre a vari sindaci e amministratori del territorio.

Ma di cosa si tratta nello specifico?

Si tratta di un progetto che ha permesso di far rinascere le ex Casermette della Guardia di Finanza che, da caserme di montagna, sono state trasformate in una residenza per artisti e una nuova sala polivalente per incontri ed iniziative di comunità.

L’iniziativa è stata fortemente voluta e finanziata dall’amministrazione comunale di Moncenisio guidata dal Sindaco Mauro Carena, con il supporto del GAL Escartons e Valli Valdesi, con la progettazione del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino, il cui progetto esecutivo è stato curato dall’Architetto Edoardo Schiari.

“Il processo virtuoso a cui abbiamo partecipato a Moncenisio è solo l’ultimo tassello di un lavoro di rigenerazione concreta che come Politecnico stiamo portando avanti in diverse comunità delle Alpi e dell’Appennino. Le competenze dell’Ateneo, insieme all’impegno degli attori locali, possono dare vita a progetti davvero innovativi per le aree interne e montane del paese” dichiara Antonio De Rossi, docente del Politecnico.

L’idea progettuale è particolarmente innovativa, inserendosi in una strategia chiave per il rinnovamento di una comunità montana situata a 1.500 metri di quota e in un contesto più ampio di innovazione sociale e turismo sostenibile. La residenza e la nuova sala offriranno casa agli artisti locali e internazionali, un habitat creativo dove poter lavorare, vivere e condividere idee, favorendo lo scambio culturale e l’arricchimento reciproco. Un luogo adibito a eventi culturali, conferenze e spettacoli, che contribuirà a promuovere la cultura in tutte le sue forme, di concerto anche con le attività dell’ecomuseo di Moncenisio “Le terre al confine”.

Il progetto di rigenerazione delle Casermette di Moncenisio non solo si propone di trasformare fisicamente gli edifici esistenti, ma integrando elementi di passato e presente, tecnologia e sostenibilità, rappresenta anche una risposta innovativa e adattabile alle sfide di sviluppo locale, offrendo un esempio ispiratore per comunità simili che cercano di reinventarsi in modo sostenibile.

“Il nostro Comune sta consolidando le sue caratteristiche di villaggio alpino vocato a un turismo sostenibile, nel quale un progetto di riqualificazione come quello delle Casermette aggiunge spazi di grande qualità architettonica disponibili per le nostre attività. Erano caserme, luogo divisivo, e oggi diventano centro culturale: crediamo che tra le nostre montagne la cultura, l’arte, possano trovare una dimensione ideale e quindi sono certo che le Casermette diventeranno un polo di grande interesse. Inoltre, si tratta solo del primo lotto dei lavori: partiranno a breve anche quelli per la riqualificazione degli edifici rimanenti, che completeranno questo centro con una piccola SPA di montagna e un ambulatorio medico, proprio per consolidare la nostra offerta in un’ottica di benessere” ha concluso il Sindaco di Moncenisio, Mauro Carena.

© Riproduzione riservata

Per restare sempre informato, iscriviti ai nostri canali gratuiti: la newsletter di WhatsApp per le notizie di Cronaca (per iscriverti invia un WhatsApp con scritto NEWS ON al 342.8644960); iscriviti al nostro canale Telegram (ObiettivoNews); oppure, da oggi, puoi anche iscriverti al nostro nuovo canale WhatsApp (https://whatsapp.com/channel/0029Va9vIQO30LKS6x1jWN14con le notizie selezionate dalla nostra redazione.

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------

Ultim'ora

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img