venerdì 23 Febbraio 2024

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

FOCUS – Tre amici e la passione comune per la maratona (VIDEO)

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
- Advertisement -

VALPERGA – Quando si supera la linea del traguardo, dopo aver non solo macinato decine di chilometri, ma soprattutto superato fatica, problemi e difficoltà la gioia non può che esplodere ed essere massima. Allo stesso tempo, ritirata la medaglia da “finisher” e ristorati, un po’ la voglia di gettarsi, il prima possibile, in una nuova avventura, in un altro splendido posto, finisce per crescere e prevalere.

Chiedere ai tre valperghesi che nelle ultime settimane si sono confrontati con la “regina” dell’atletica, ovvero la maratona, ed alla fine delle rispettive performance adesso sono già proiettati al prossimo evento al quale partecipare nel 2024.

Livio Evangelista, Angelica Algieri, entrambi tesserati per l’ASD Campo Canavese, Marco Pepe, che invece veste i colori della Podistica Bairese, di recente hanno partecipato rispettivamente alla corsa in quel di Atene (per ciò che concerne i primi due) ed a quella che da Nizza ha portato i concorrenti a Cannes.

Prove che, al di là delle questioni cronometriche e del piazzamento in classifica, ha regalato a tutti un qualcosa di unico, emozioni fortissime, ma anche l’occasione di visitare posti meravigliosi e, perché no, far salire il Canavese alla ribalta internazionale, portando un po’ del nostro territorio in giro per l’Europa.

“Per quanto riguarda la nostra avventura – dicono Livio ed Angelica – è stata davvero un’esperienza straordinaria. Essere nel luogo dove la maratona è nata, vivere un’esperienza incredibile, con altre migliaia di persone che sono state come noi salutate, incoraggiate ad ogni singolo metro, affrontando un percorso bello ma impegnativo, ci ha riempito il cuore di emozioni positive. Tra l’altro abbiamo vissuto la trasferta con altri compagni di società ed amici, un gruppo di 25 persone che ha davvero trascorso momenti indimenticabili”.

Anche Pepe, in Costa Azzurra, ha chiuso la sua corsa con tanta soddisfazione: “La mia settima esperienza ad una maratona non era partita benissimo, dato che mi sono infortunato quasi alla vigilia della competizione. Però ho deciso di affrontarla comunque: è stata complicata, però alla fine la testa ha dominato le gambe e sono giunto all’arrivo, stanco, dolorante, ma profondamente soddisfatto”.

Una passione, quella per il podismo e l’atletica, nata quasi per caso: “Ho iniziato un giorno dopo che avevo a lungo pensato di mettermi a correre – racconta Evangelista – Dopo 400 metri volevo lasciar perdere, invece ho continuato ed alla fine a mi sono detto che non era stato poi così male. Di lì ho incominciato a capire come funzionavano le gare, come prepararsi meglio, alimentarsi nella maniera correre e via via il chilometraggio è aumentato, come la passione”.

“Io, che sono una sportiva da sempre – dice invece la Algieri – seguendo le orme di Livio mi sono messa a correre pure io. Solo che più correvo in Canavese più mi veniva voglia di provare nuove gare fuori zona e così diciamo che sono stata un po’ io la “colpevole” della scelta di cimentarsi nella maratona e di iscriverci”.

“Se penso che da giovane alle campestri partivo, facevo 50 metri per poi fermarmi ed andare a bere il tè adesso sembra così incredibile gareggiare per oltre 42 chilometri – dice, ridendo, Pepe – Amo lo sport e quando mi cimento in qualcosa, essendo uno che cura tutti i dettagli, mi piace farlo al meglio e organizzare tutto come si deve”.

Tra ricordi straordinari che non passeranno mai, obiettivi da raggiungere e nuove esperienze nelle quali cimentarsi, Livio, Angelica e Marco già stanno pensando al 2024 ed alla prossima gara a cui partecipare.
“Appena finito ad Atene, nella stessa serata, ho guardato gli altri ed ho detto: la prossima corsa la facciamo a Valencia – spiega Angelica Algieri – e così io e Livio, probabilmente di nuovo insieme ad altri compagni di squadra, correremo l’anno prossimo in Spagna”.

“Mi sto organizzando per andare invece ad Assisi – conclude Marco Pepe – un luogo a cui a livello personale sono molto legato. Un appuntamento dal doppio significato, sportivo ed umano, al quale spero davvero di poter arrivare questa volta senza nessun intoppo”.

© Riproduzione riservata

Per restare sempre informato, iscriviti ai nostri canali gratuiti: la newsletter di WhatsApp per le notizie di Cronaca (per iscriverti invia un WhatsApp con scritto NEWS ON al 342.8644960); iscriviti al nostro canale Telegram (ObiettivoNews); oppure, da oggi, puoi anche iscriverti al nostro nuovo canale WhatsApp (https://whatsapp.com/channel/0029Va9vIQO30LKS6x1jWN14con le notizie selezionate dalla nostra redazione.

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------

Ultim'ora

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img