sabato 2 Marzo 2024

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

VENARIA – Cross: a La Mandria ottimo spettacolo…ed un pizzico di Canavese

L'evento, allestito dal comitato guidato dal rivarolese Walter Durbano, ha offerto un eccellente spettacolo per chi ama la corsa e l'atletica,

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
- Advertisement -

VENARIA – In un fine settimana sportivo dove Torino è stata capace di ospitare grandi eventi, a ritagliarsi uno spazio di tutto rispetto è stata pure l’edizione 2023 del Cross Internazionale de La Mandria, che è andato in scena nel territorio di Venaria, portando ai nastri di partenza grandi interpreti della corsa “fuori strada”.

Una manifestazione che ha visto anche il Canavese “coinvolto”, dato che il presidente del Comitato Organizzatore è il rivarolese Walter Durbano, nome e volto conosciutissimo da tutti coloro che amano e seguono l’atletica.

Per ciò che concerne la competizione vera e propria, che si è svolta domenica 19 novembre 2023, a livello maschile bello il duello per la vittoria finale che ha infiammato un’uscita valida anche quale selettiva per la maglia azzurra, in vista degli Europei di specialità che si terranno il 10 dicembre.

Alla fine sui 9800 metri dello spettacolare tracciato disegnato nel parco regionale venariese a spuntarla è stato Yeman Crippa delle Fiamme Oro, appena tornato da un allenamento in altura, che ha dovuto fare i conti con un eccellente Pasquale Selvarolo (Fiamme Azzurre), il quale alla fine ha chiuso ad un solo secondo dal trionfatore (28’14” il tempo fatto registrare dal campione continentale dei 10mila metri).

Anche per il gradino basso del podio duello di tutto rispetto, che ha visto coinvolti Yassim Bouih (Fiamme Gialle) e Luca Alfieri (Casone Noceto), con il primo che ha prevalso sul rivale pure in questa occasione per un solo secondo. Invece nel “corto” (2300 metri) l’affermazione è andata a Parolini del team Alpinistico Vertovese.

Sempre due le competizioni che hanno visto impegnate le donne: nel cross “lungo” (7,4 chilometri) la medaglia d’oro è finita al collo di Caren Chebet (Kenya), prevaldendo nei confronti di Ikram Ouazziz (Marocco) e dell’italiana Anna Arnaudo (Battaglio Cus Torino).

Invece, nel “corto” è stata Gaia Sabbatini (Fiamme Azzurre) ad imporsi, tra l’altro dedicando il suo successo di giornata a Giulia Cecchettin, la giovane recentemente uccisa dall’ex fidanzato, la cui storia è stata notizia di cronaca che ha scosso tutti nel profondo.

Infine, nelle restanti categorie a primeggiare tra le Under 20 femminili è stata la Arnoldo (Dolomiti Belluno), quindi nelle classi Cadetti/Cadette piazza numero uno conquistata da Ferrara (Atletica 2000 Bordighera) e dalla Brusin (Atletica Pinerolo).

© Riproduzione riservata

Per restare sempre informato, iscriviti ai nostri canali gratuiti: la newsletter di WhatsApp per le notizie di Cronaca (per iscriverti invia un WhatsApp con scritto NEWS ON al 342.8644960); iscriviti al nostro canale Telegram (ObiettivoNews); oppure, da oggi, puoi anche iscriverti al nostro nuovo canale WhatsApp (https://whatsapp.com/channel/0029Va9vIQO30LKS6x1jWN14con le notizie selezionate dalla nostra redazione.

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------

Ultim'ora

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img