venerdì 12 Aprile 2024

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

OGGI È – La Giornata Mondiale del Rock e delle patatine fritte (VIDEO)

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

OGGI È Oggi, 13 luglio, è Sant’Enrico II. Oggi è anche la Giornata Mondiale del Rock. La data scelta nasce da un grande evento: in quella giornata, nel 1985, si tenne il famoso Live Aid. Un concerto di beneficienza che si svolse contemporaneamente in due location, il Wembley Stadium di Londra e il John F. Kennedy Stadium di Philadelphia, Stati Uniti. Venne organizzato dai musicisti Bob Geldof e Midge Ure, con l’obiettivo di raccogliere fondi per contrastare la carestia che colpiva l’Etiopia. Superstar del rock e del pop risposero all’appello: tra loro Led Zeppelin, U2, Madonna, Bob Dylan, Dire Straits, Tina Turner, Queen… Gli show proseguirono per ben 16 ore, seguiti da circa due miliardi di telespettatori in 150 paesi e da oltre 160.000 persone dal vivo. L’evento permise di raccogliere la somma di 150 milioni di sterline, oltre a portare l’emergenza carestia al centro dell’attenzione mediatica. Un successo che fu possibile, come spiegò Bob Geldof, grazie “alla lingua franca del mondo, che non è l’inglese ma il rock’n roll”.

Il 13 luglio è anche la giornata delle patatine fritte, grande passione di adulti e bambini. La Giornata è una ricorrenza degli Stati Uniti, che qualcuno festeggia anche in Italia. Il nome originale del piatto è French Fries: fu scelto dai soldati americani durante la Prima Guerra Mondiale quando assaggiarono le patatine preparate al fronte dai militari belgi che parlavano francese. La ricetta, infatti, è originaria di Namur, capitale della Vallonia, in Belgio, dove nel 1600 a seguito della gelata del fiume Mosa, i pescatori non avendo avuto modo di pescare furono costretti a friggere le patate. C’è anche chi ritiene che le patatine fritte, visto il nome, siano nate in Francia, a Parigi, sul Pont Neuf nel lontano 1789, poco prima della Rivoluzione Francese. Qualunque sia l’origine dello snack, ai francesi va dato il merito di aver reso popolare questo cibo, vendendolo al pubblico su carri chiamati “frites”, sempre a metà del 1700.

© Riproduzione riservata

Per restare sempre informato, iscriviti ai nostri canali gratuiti: la newsletter di WhatsApp per le notizie di Cronaca (per iscriverti invia un WhatsApp con scritto NEWS ON al 342.8644960); iscriviti al nostro canale Telegram (ObiettivoNews); oppure, da oggi, puoi anche iscriverti al nostro nuovo canale WhatsApp (https://whatsapp.com/channel/0029Va9vIQO30LKS6x1jWN14con le notizie selezionate dalla nostra redazione.

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------

Ultim'ora

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img