martedì 23 Aprile 2024

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

RALLY – Trofeo “Gino Bellan”: Milano e Cottellero conquistano un sogno

L'equipaggio canavesano ha ottenuto il miglior tempo assoluto sulla Ps. 3, ed il terzo tempo assoluto sulla Ps. 4, oltre al prestigioso Trofeo “Gino Bellan” che, come sempre, va al primo equipaggio canavesano

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

RALLY – Si è concluso domenica il Rally “Ronde del Canavese”, promosso da Rt Motorevent, giunto quest’anno alla sua 17esima edizione, con un protagonista indiscusso: il meteo. Le pessime condizioni atmosferiche, tra cui una fitta nevicata, hanno dato vita ad un competizione parecchio selettiva: 25 gli equipaggi (dei 78 partenti) giunti alla conclusione della gara. Una prova, la seconda, annullata dalla Direzione gara (obbligata dalle condizioni meteo), passaggio dello spazzaneve e via alle restanti due parziali accorciate di quattro chilometri. Nonostante la riduzione del percorso non tutti i concorrenti si sono sentiti di ripartire.

Tra gli equipaggi che hanno invece, coraggiosamente deciso di presentarsi allo start della prova speciale, Cristian Milano e Nicolò Cottellero sulla Skoda Fabia preparata da Special Car che, dopo una prima prova nella quale non sono riusciti ad esprimersi al meglio, hanno messo giù un tempo stratosferico 7’06”9, aggiudicandosi il miglior tempo assoluto sulla Ps. 3, ed il terzo tempo assoluto sulla Ps. 4, oltre al prestigioso Trofeo “Gino Bellan” che, come sempre, va al primo equipaggio canavesano.

“Innanzitutto mi sento di ringraziare la Direzione gara e l’organizzazione per averci permesso di poter continuare la competizione. La loro decisione di accorciare il percorso, escludendo la parte più problematica, garantendo comunque la sicurezza dei piloti, va davvero apprezzata. Non era facile prendere decisioni in quel frangente e, devo dire, è stata gestita davvero bene. Poi per noi è stato un sogno poter correre sulla neve: sembrava di essere a Montecarlo. Anzi, ti dirò di più, magari ci si iscrive al Montecarlo per fare una gara sulla neve e poi non nevica. Noi siamo stati davvero fortunati, quando mai ci ricapita di correre sulla neve nella gara di casa? Sono, anzi siamo, davvero contenti per il risultato. Ovviamente in condizioni di asciutto tutti avrebbero avuto altre possibilità, ma ognuno ha potuto decidere in serenità cosa fare. Noi abbiamo deciso di rischiare e ne siamo davvero contenti” ci racconta un soddisfatto Cristian Milano.

Una passione quella di Cristian e di Nicolò che nasce da lontano; Cristian inizia a correre nei rally proprio perchè affascinato dal Lana e dal Rally Sprint con un sogno nel cassetto: quello di vincere una prova speciale ed il Trofeo Bellan. “Ci ho battuto vicino per diversi anni, ma al mio fianco ho sempre avuto dei grandi navigatori, che però non erano canavesani per cui il Bellan non avremmo mai potuto aggiudicarcelo. Con Nicolò, che è canavesano come me, invece ci siamo riusciti. La decisione di prendere il via comunque, nonostante le condizioni è stata ovviamente una scelta condivisa tra di noi e, devo dire, che Nicolò mi ha incoraggiato parecchio e, per questo lo ringrazio” ha continuato Milano.

RALLY - Trofeo “Gino Bellan”: Milano e Cottellero conquistano un sogno

Una prestazione eccellente quella dei due resa possibile anche grazie ad una vettura davvero al top, preparata dal team della Special Car. “La macchina per la neve è stata preparata alla grande, i meccanici hanno fatto un lavoro eccellente superando i problemi di assetto che abbiamo avuto nella prima speciale. Sono davvero contento perchè mi lega a loro un grandissimo affetto; se ho ripreso le corse è solo grazie a loro e alla loro amicizia e, con il tempo, sono cresciuti tantissimo e posso dire che ora sono il top di gamma. Ho la fortuna di correre con una delle macchine più belle e competitive d’Italia. In questi anni la Special Car ha dimostrato la sua competenza e si sono dimostrati dei grandi amici e professionisti e, se la macchina è al top e si riescono ad ottenere questi risultati, è soprattutto grazie al grande lavoro di squadra che facciamo perchè tutte le componenti sono indispensabili, sia nel bene che nel male” ha concluso il pilota canavesano.

Archiviata questa edizione del Rally “Ronde del Canavese” per il binomio Milano/Cottellero è già pronta una nuova sfida. Saranno, infatti, al via del 49^ “Rally Team ‘971” previsto per il 25 ed il 26 marzo con le tre prove speciali in programma: “Albugnano”, “Moransengo” di km 12,10 con lo start a Monteu da Po, e la “Robella” di km 9,30 che prenderà il via da località Cervoto di Verrua Savoia.

© Riproduzione riservata

Per restare sempre informato, iscriviti ai nostri canali gratuiti: la newsletter di WhatsApp per le notizie di Cronaca (per iscriverti invia un WhatsApp con scritto NEWS ON al 342.8644960); iscriviti al nostro canale Telegram (ObiettivoNews); oppure, da oggi, puoi anche iscriverti al nostro nuovo canale WhatsApp (https://whatsapp.com/channel/0029Va9vIQO30LKS6x1jWN14con le notizie selezionate dalla nostra redazione.

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------

Ultim'ora

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img