sabato 4 Febbraio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

LA RABBIA CHE FA RINASCERE!

Dalla​​ posta del cuore di Alessandra Hropich

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

Alessandra, il nuovo anno inizia con la mia bellissima rinascita dopo aver sofferto come una bestia con una donna sbagliata che mi aveva scoraggiato, in nome della sua gelosia, dall’ intraprendere un nuovo percorso professionale lontano da casa, seppur temporaneamente.
In sostanza, io, come un imbecille, per amore, rifiutavo proposte di lavoro e/o specializzazioni che mi avrebbero tenuto lontano solo per un periodo, per non far ingelosire la donna che amavo ed avevo sacrificato la mia carriera perdendo delle opportunità mentre la mia donna ha scelto poi un uomo potente proprio per fare lei carriera.
Sono caduto in depressione covando molta rabbia, non avevo più il desiderio di vivere, mi sono sentito sconfitto ed inutile, piangevo di nascosto perché ero molto umiliato.
Ma, paradossalmente, la mia improvvisa rinascita, è coincisa proprio con il periodo post abbandono da parte di quella opportunista donna, un incontro importante l’ho fatto proprio quando ormai da tempo ero rimasto solo ed avevo finito le lacrime ma avevo solo la rabbia con me, mi sono concesso dunque un breve viaggio per cercare di dimenticare le brutture, pur sperando lontanamente in cuor mio che ci fossero ancora quelle opportunità professionali che mi avevano proposto quando ero fidanzato. Oggi dico: “Meno male che sono stato lasciato perché la grande sofferenza e la rabbia conseguente mi hanno spinto con forza a fare quel benedetto viaggio per raggiungere chi mi ha voluto dare ancora una chance, l’ultima, se rifiutavo, non avrei avuto più nessuna opportunità.
Alessandra, quando mi sono sentito libero dalla zavorra, dalla pressione che avevo subito per amore, sono rinato, ora mi sento realizzato e pronto ad ogni cosa bella, anche all’amore ma quello senza veti o condizioni che, forse, già mi gira intorno ma so che lo vivrei diversamente.
Adriano da Dronero.



È bella la libertà di chi può osare e volare senza dover chiedere permesso a nessuno.
Quando sei felice o soddisfatto non ti muovi ma vorresti solo che tutto restasse uguale nel tempo, solo chi soffre invece combatte, spera e, talvolta, poi vince.
Dunque, la sofferenza può avere dei vantaggi se ci spinge con forza a migliorare o a fare quello che, da felici, normalmente non facciamo.
Ricorda che, quando sei a terra, hai un grande vantaggio: non hai nulla da perdere ed hai, forse, l’occasione migliore per tentare di vincere quello che avevi perso.

Già inorridisco leggendo di una donna che, per gelosia, frena le ambizioni di un uomo, come è successo a te, Adriano.
Chi taglia le ali ad un’altra persona, non l’ama ma la vuole solo controllare e ne hai avuto la prova quando la tua ex ti ha mollato poi per uno più importante.
Ho conosciuto uomini e donne bloccati nelle loro aspirazioni da compagni gelosi ma, l’assecondare una persona gelosa che ci impedisce di migliorare, significa consegnare passivamente il proprio destino a lei.
Rimpiangeremo per sempre solo quello che non abbiamo fatto. Nessuno dovrebbe permettersi di bloccare il nostro volo, i desideri e gli obiettivi sono il nostro volo.
Tu hai trovato la forza di correre da chi ti poteva aiutare per il tuo lavoro solo quando soffrivi terribilmente e volevi anche distrarti (come hai detto) ma se la tua ex non ti avesse lasciato, tu oggi saresti ancora non realizzato e triste per la rinuncia a partire a causa della gelosia della tua lei.


La canzone di De André dice: ” Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior!”
La tua storia d’amore si è rivelata essere un letame, un escremento da cui hai poi ricavato quello che desideravi, un’opportunità desiderata è un bellissimo fiore che ti consiglio di curare sempre.
Lo ribadisco: se tu non soffrivi ma continuavi a vivere normalmente la tua relazione, nemmeno correvi con rabbia a realizzare ciò che veramente desideravi.
Si dice che la rabbia a volte può essere il motore della propria rivincita perché rappresenta la nostra adrenalina, se non sei incazzato, nemmeno ti muovi, non reagisci e nulla cambia.
Una persona felice e ferma non vola quanto un incazzato che si muove!
La rabbia come motore che fa partire le persone è soltanto benefica, è quella spinta che si dà ad una macchina quando non cammina.
Riguardo l’amore, ti dico che non deve conoscere condizioni o ricatti mascherati, dunque, non accettare mai più nella tua vita chi ti impedisce di fare qualcosa, con nessun pretesto!


Chiunque può scrivere un messaggio privato alla dottoressa Alessandra Hropich su questioni sentimentali, al seguente link:
https://www.facebook.com/La-mia-Posta-del-cuore-104883382245294/

LA RABBIA CHE FA RINASCERE!

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img