lunedì 5 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

ATTUALITA’ – Oggi, 17 novembre, si celebra la “Giornata mondiale della Prematurità”

L'evento riconosciuto dal Parlamento Europeo grazie all'impegno della European Foundation for the Care of Newborn Infants (EFCNI), è stato istituito per richiamare l'attenzione sui tempi riguardanti la prematurità

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

ATTUALITA’ – Oggi, 17 novembre, si celebra la “Giornata mondiale della Prematurità”, evento riconosciuto dal Parlamento Europeo grazie all’impegno della European Foundation for the Care of Newborn Infants (EFCNI), ed istituita per richiamare l’attenzione sui tempi riguardanti la prematurità.

Sono più di 30mila i bambini che ogni anno nascono prematuri nel nostro paese (il 7% del totale), 15 milioni nel mondo e vengono considerati prematuri i neonati nati prima della 37esima settimana di gestazione; la grande maggioranza di loro necessitano di terapie intensive neonatali specifiche per le loro esigenze. Il tema dell’edizione di quest’anno è la “Kangaroo Care”, ossia l’abbraccio di un genitore, resta una delle terapie più potenti che esistano; sostenere il contatto pelle a pelle, permettere l’apertura delle Terapie Intensive Neonatali 24 ore su 24, è fondamentale per poter permettere quella vicinanza con mamma e papà in grado di portare innumerevoli benefici al bambino.

Tra le iniziative di questa giornata, la SIN, Società Italiana di Neonatologia, e Vivere Onlus hanno fatto una richiesta specifica a enti pubblici e ospedali: non illuminare di viola (colore dedicato a questa giornata) tutti i monumenti ed edifici, ma dedicare altro ai bimbi prematuri, ad esempio predisponendo il “Kit digitale Salvaenergia” per questi piccoli, in formato digitale, contenente una serie di file, liberamente utilizzabili e personalizzabili con aggiunta del logo di associazioni, comuni ed ospedali, per colorare di viola siti web, social network (pagine e profili Facebook, Twitter, Instagram, ecc.), ospedali e città.

In più, genitori, famiglie, neonatologi, infermieri, volontari e chiunque lo vorrà, sono invitati a condividere abbracci, reali e virtuali. Ognuno potrà, infatti, postare o inviare alla SIN, tramite la pagina Facebook @SIN.Neonatologia, foto e video, possibilmente con un simbolo viola, di abbracci che coinvolgano i neonati prematuri, le loro famiglie, neonatologi, infermieri ecc. Tutti gli abbracci saranno ripostati e raccolti in un video finale. Il 17 novembre alle ore 17:17, poi, ci sarà una sorta di flash mob degli abbracci. In TIN, a casa, per strada, ovunque, ci si fermerà per dare e ricevere un abbraccio. Anche in questo caso, chi lo vorrà, potrà condividere sui social questo momento, utilizzando i tag ufficiali: #WPD2022 #GMP2022 #kangaroocare @SIN.Neonatologia @Vivere Onlus.

Anche il Colosseo si unirà in un grande abbraccio a questi guerrieri e alle loro famiglie con una speciale videoproiezione dalle 18 alle 24.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img