giovedì 6 Ottobre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

Ucraina, Zelensky: “A Izium crimini Russia come a Bucha”

“La Russia ha ripetuto a Izium quello che ha fatto a Bucha. Abbiamo appena iniziato a conoscere la piena verità su ciò che stava accadendo in questa parte della regione di Kharkiv. Il mondo deve reagire a tutto questo”. Lo ha dichiarato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, nel suo messaggio video serale, assicurando che sarà garantito ai giornalisti “il pieno accesso al territorio liberato e a tutti i luoghi dove sono stati commessi abusi, daremo il tipo di accesso che ci permetterà di dire al mondo che la Russia deve essere condannata”.

“Nella regione di Kharkiv, sono in corso azioni investigative nelle aree che sono state liberate dall’occupazione russa. Tutti i crimini dei russi vengono registrati, vengono raccolte prove della loro colpevolezza. Sono state trovate camere di tortura, in cui sono stati abusati dei civili, locali in cui sono state tenute le persone, anche straniere”.

Zelensky ha reso noto che “più di 400 corpi sono stati trovati in una fossa comune a Izium. Con segni di tortura, fra questi bambini, alcuni vittime di attacchi missilistici, combattenti delle forze armate ucraine”. “La Russia lascia solo morte e sofferenza dietro di sé. Non scapperete. Non riuscirete a nascondervi. La punizione sarà giustamente terribile”.

Su Telegram pubblicata anche una fotografia dell’esumazione in corso vicino alla città di Izium. “Il mondo intero dovrebbe vederlo. Un mondo in cui non dovrebbero esserci crudeltà e terrorismo. Ma tutto questo è lì. E il suo nome è Russia”, ha aggiunto il presidente ucraino.
(Adnkronos) –

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img