sabato 3 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

CI VORREBBE UN MACHO!

Dalla​​ posta del cuore di Alessandra Hropich

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

Alessandra, io sono un vero uomo, non come quelli che tanto piacciono a te ovvero gli effeminati tutti ordinati, precisini e studiosi.
Per te che sei tutta casa e libri, ci vuole uno come me che te smonta e si prende cura della manutenzione del tuo corpo, io potrei essere il tuo personale restauratore perché il sesso è la manutenzione. Ci vuole un omo rozzo per te, uno come me, maschio e uomo animalesco, uno di azione che ti fa abbandonare quella tua aria da intellettuale, anzi, aggiungo che voi intellettuali siete le più scatenate ma non avete coraggio di ammetterlo, vi serve solo uno che vi agguanta!
Sai è raro oggi trovare un macho come me. Quando usciamo io e te? Ci vediamo per cena? Offro naturalmente io perché sò omo. Mi faccio bello, mi riempio di profumo e verrò tutto sistemato.
Ci vorrebbe un macho per te, Alessandra.
Attendo la tua risposta.
Paolo da Roma




Paolo, ricordo il nostro primo incontro anni fa per un lavoro che dovevi svolgere da me ma, sin da subito, seduti al bar con mia zia, tu cercavi anche avventure e non ti considerammo idoneo per eseguire il lavoro.
Ti avrei voluto però come amico, sei divertente ma ti bruci da solo sparando colpi in aria, a caso, nella speranza di centrare qualche bersaglio (qualsiasi sagoma femminile).
Il tuo proporti come smontatore e restauratore del mio corpo è normale visto che ti occupi di restauro di immobili e preferisco riderci su ormai.
Ti chiedo la tua attuale situazione sentimentale e tu mi rispondi con tono spavaldo: ” Ho diverse storie in piedi!”
Potresti avere solo molte mosche intorno, non donne.
Ricorderai lo scherzo che ti feci (per capire la tua mente) qualche estate fa quando eri appena separato e ti mandai degli sms da altro numero indossando io i panni di una misteriosa tipa innamorata di te, ricordo il tuo entusiasmo nel voler raggiungere immediatamente a casa sua, di sera tardi, la sconosciuta ammiratrice per “contare insieme le stelle “. Ho citato la tua frase di allora.
Tu che avresti contato le stelle (era un modo di dire, certo) di notte a casa di una sconosciuta? Ti incontro nuovamente anni fa terribilmente ingrassato, oggi tu sostieni che la tua pancia esagerata dipenda solo dagli alimenti genuini oltre a dire che non bevi alcolici (ma non affatto è vero). Nelle pizzerie o trattorie tu trovi alimenti puri e dimagranti, senza grassi e non bevi? Vai solo a sederti!


Il mangiare troppo è fame nervosa, il mangiare male è da persone sciatte ed un uomo con la pancia molto grande mangia male sicuramente.
Di recente mi hai nuovamente invitato, stavolta a fare insieme a te dei massaggi rilassanti da una signora che ci toglierebbe lo stress. Questa, è stata la tua nuova proposta.
Che senso avrebbe un nostro incontro galante insieme ad una che ci massaggia?
Mi ricorda il triangolo che cantava Renato Zero.
Hai letto un caso della mia posta del cuore e mi hai scritto: “Ma è normale che un uomo si faccia la cameriera come tutti e le mogli tacciono!”

“TUTTI GLI UOMINI SI FANNO LA CAMERIERA!” Alquanto rozza è questa tua espressione!

Tu avresti visto tutti gli uomini a letto con la loro cameriera?
Hai stabilito poi tu il tipo di uomo che ci vuole per una come me, sostenendo che io, come tutte quelle che hanno studiato e fanno un lavoro mentale, si trasformano in animali da combattimento a letto con un vero macho come te, naturalmente.


E che dire di quando ti parlavo dal vivo in passato di una questione seria mentre tu stavi con gli occhi incollati sulle mie gambe perché dicesti che mi ascoltavi solo con le orecchie mentre gli occhi viaggiavano autonomamente.
Hai anche il terrore della vecchiaia (dicevi in passato di avere sempre 45 anni che non aumentavano mai), ti vorresti buttare (almeno con la fantasia) in tutte le situazioni ma non hai mai avuto una donna (vera) e vorresti vivere, come uno zingaro delle emozioni, alla giornata.
Di recente, hai anche inventato la scusa di essere costretto a bloccare whatsapp di tanto in tanto perché dici di essere inondato da chiamate di lavoro ma credo che tu non voglia far vedere a qualcuna i tuoi messaggi.

Sei una persona che sbanda e non sai cosa vuoi alla tua età ma ancora ti atteggi a vero maschio raccontando bugie, come quando dici di mangiare cibi puri e di non bere vino.
E, quando di recente, mi sono rivolta a te per l’ennesimo consiglio tecnico, non solo ti sei riproposto come il solito impavido amante di sempre ma hai anche affermato che ti saresti preso cura di un eventuale figlio che sarebbe potuto nascere dalla nostra relazione, sei davvero fantasioso.

Le donne non sono tutte uguali, alcune sono come la ruggine, poi ci sono i gioielli e tu non sei mai incappato in un gioiello (vera donna).
Sin da adolescente avevo i corteggiatori ed oggi conosco bene chi gioca e chi fa sul serio, tu giochi da immaturo pur alla tua età non più giovane.
Paolo, avresti bisogno di un’ amica che ti restituisca i pezzi disordinati della tua mente e te li rimetta in ordine.

Dunque, Venditti cantava “Ci vorrebbe un amico!”
Tu mi dici: “Ci vorrebbe un macho!”
Io invece rispondo al tuo preciso invito a cena con: “CI VORREBBE UN UOMO!”


Chi vuole porre domande su questioni sentimentali alla dottoressa Alessandra Hropich, può farlo anche indirizzando un messaggio privato al seguente link:
https://www.facebook.com/La-mia-Posta-del-cuore-104883382245294/

posta cuore

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img