sabato 1 Ottobre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

LOMBARDORE – La Polizia Municipale interrompe il Consiglio per il controllo Green Pass

Il Consiglio era già iniziato con un notevole ritardo a causa di un incidente (nulla di grave per fortuna) che ha coinvolto il segretario comunale, e il Sindaco ha dovuto cercare un sostituto al volo

LOMBARDORE – È stato un Consiglio comunale particolare, quello andato in scena a Lombardore. Iniziato con un notevole ritardo a causa di un incidente (nulla di grave per fortuna) che ha coinvolto il segretario comunale, e ha costretto il sindaco, Rocco Barbetta, a trovare in fretta e furia un sostituto affinché la seduta consigliare si potesse svolgere regolarmente. Inoltre nel corso del dibattito alcune risposte alle domande dell’opposizione non sono pervenute (ma arriveranno in un secondo tempo) perché molti degli incartamenti necessari allo svolgimento della seduta erano custoditi dal segretario comunale e, quindi, non pervenuti in tempo utile. Cose che possono succedere, nulla di drammatico. Quello che è stato singolare è il fatto che il Consiglio, al pronti via, sia stato interrotto dall’intervento della Polizia Municipale per il controllo dei Green Pass a pubblico e amministratori. Certo, l’ordine del giorno prevede che il controllo sia effettuato ma, calcolando che solitamente non ci sono folle che si prendono a gomitate per poter accedere al sotto scuola (in genere il pubblico si conta sulla dita di una mano), e che gli amministratori sono sufficientemente distanziati, il controllo nel Consiglio precedente si era limitato ad una semplice richiesta verbale tra i presenti.

«Innanzitutto, vogliamo fare i nostri migliori auguri al segretario, felici che l’incidente, per quanto una brutta avventura, non abbia avuto serie conseguenze – spiegano dal gruppo di opposizione “Esperienza – Innovazione” – Nello stesso tempo, però, non possiamo non evidenziare l’imbarazzo provato nel vedere “l’imbarazzo” del primo cittadino alla comparsa degli agenti che hanno interrotto il Consiglio, senza sapere che pesci pigliare. Pensiamo sia cosa saggia ricordagli che lui è il sindaco, e quindi è la Polizia municipale a dover sottostare alle sue direttive, e non il contrario…».

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img