giovedì 29 Settembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

SAN GIORGIO CANAVESE – Mercato della Terra e della Biodiversità: oltre le aspettative (FOTO E VIDEO)

Nonostante il tempo, tanta gente ha invaso le vie del paese

SAN GIORGIO CANAVESE – Nonostante il meteo altalenante, la sesta edizione del Mercato della Terra e della Biodiversità è stato un successo. Il grande evento è tornato nel fine settimana appena trascorso, sabato 7 e domenica 8 maggio 2022, in quel di San Giorgio Canavese. Filo conduttore di quest’anno, tema che ha intitolato l’evento, è stato “Agricultura 2022 dalla Resilienza alla Reciprocità”.
E il concetto espresso nel titolo, si è concretizzato, raggiungendo l’obiettivo. Agricoltura e Cultura si sono fuse perfettamente. I prodotti agricoli dei numerosi produttori intervenuti (locali, da 15 Regioni italiane e 4 esteri, per i quali gli studenti del Liceo Botta hanno fatto da interpreti), e i Presidi Slow Food, protagonisti dell’evento, si sono “sposati” benissimo con la cultura.

Il Mercato della Terra e della Biodiversità è stato l’esempio perfetto della condivisione e della reciprocità, infatti è il primo evento che ha aperto il Festival della Reciprocità, organizzato dalle Tre Terre Canavesane (San Giorgio, Castellamonte e Agliè), inaugurato nella mattinata di ieri.

Altro simbolo è stata la Corriera della Reciprocità: un bus giunto da Torino, collegamento tra la metropoli e la Provincia.
Poco prima dell’inaugurazione del Festival, i giovani studenti del Conservatorio Giuseppe Verdi si sono esibiti in alcuni brani, seguiti da un assaggio dello spettacolo che si è tenuto al pomeriggio, del Collettivo 6Tu, acrobati d’eccezione.

Di rilievo la partecipazione di Lidia Maksymowicz, sopravvissuta all’Olocausto, che il giorno precedente, ospite all’Eurovision, aveva portato un messaggio di pace in questo terribile momento di conflitto, e che oggi è stata accolta in Comune a Castellamonte.

Molto particolare al Mercato della Terra e della Biodiversità, è stato l’incontro tra il Vermouth di Erbaluce di Orsolani e i sigari Tornabuoni.

Applauditissimi nella serata di sabato i BandaKadabra, che hanno coinvolto il pubblico presente con i loro ritmi. Ancora intrattenimento, ieri pomeriggio, con la Corale 4 Stagioni e lo spettacolo “Il Richiamo della Terra”.

Vico Pazzariello ha animato il mercato con simpatiche incursioni. Presenti inoltre le varie associazioni sangiorgesi, mentre la  Casa Di Riposo Di San Giorgio Canavese e GSI ed in collaborazione con Associazione Cnos-Fap Piemonte – Salesiani di San Benigno Canavese, ha servito i prodotti del Mercato cucinati in modo impeccabile, mentre i bambini si sono dilettati con il laboratorio “Mani in pasta” a cura dell’Associazione Progetto Michela.

Due giorni davvero particolari, molto apprezzate dalla gente intervenuta. Prodotti agricoli, intrattenimento, cultura e divertimento: mix vincente che ha superato le aspettative.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img