giovedì 1 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

OGLIANICO – Le Idi di Maggio e la magia del Medioevo

Tutto pronto per la 40esima edizione della storica manifestazione

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

OGLIANICO – Conto alla rovescia che prosegue ad Oglianico, in vista di quello che è un ritorno tanto atteso. Un momento di gioia, di festa e di storia, un vero e proprio viaggio nel suoni, nei colori, nei profumi del Medioevo, il tutto all’interno di una cornice che affascina e colpisce. Le “Idi di Maggio” rappresentano non solo un bel momento di socialità, soprattutto dopo due anni complicati come quelli che abbiamo trascorso, tra Covid, lockdown, restrizioni e quant’altro. Sono un momento di coinvolgimento, un bel biglietto da visita per far scoprire una fetta di Canavese che ha conservato delle caratteristiche uniche e straordinarie. Il Ricetto storico di Oglianico, con la sua gente, è pronto nuovamente ad accogliere tutti coloro che nelle prossime settimane sceglieranno di trascorrere qualche ora di allegria, tra musica, esibizioni, buona tavola e una grande dose di allegria.

Le “Idi” 2022 si avvicinano velocemente, tant’è che il prossimo 1° maggio dalle ore 14 è in programma l’avvio ufficiale con il “Calendimaggio”, che vedrà poi alle 15 la presentazione ufficiale dei personaggi storici, la presa d’armi dell’Abbadia dè Compagni, la Posa del Maggio e le nundine nei rioni, mentre in serata, dalle 19.30, tutti a tavola alla Locanda di Casa Gilda.

Si entrerà poi nel vivo nel fine settimana successivo, a partire da venerdì 6, con il ritorno della gustosa e spettacolare “Cena Medievale” prevista a Casa Gilda dalle 20 (prenotazione obbligatoria al 328-4888687, 348-0719794), anticipata alle 19 da “Le Grida” nel borgo che annunceranno il convivio.

Sabato 7 maggio, invece, sarà la volta di “Receptum”, momento di festa rigorosamente in costume, che dalle ore 19 si svolgerà tra Casa Gilda e le vie del Ricetto. Ad animare il tutto gli Arcieri del Grifone di Avigliana, Burgo Torris di Torre Canavese, Folet d’la Marga, Francesca la cartomante da Torino e Le pietre di Mao da Volpiano. L’ingresso avverrà solo in costume, con possibilità di usufruire di quelli messi a disposizione dall’organizzazione, sino ad esaurimento.

Si arriva quindi a domenica, la giornata più ricca del lotto, con la sagra medievale delle “Idi di Maggio” che entrerà nel vivo sin dal mattino dell’8 maggio, con a partire dalle 9 il ritorno del borgo a quel tempo lontano, cui farà seguito alle 10 la Santa Messa con i personaggi in costume, alle 11 lo spazio a Sbandieratori e musici del gruppo storico, mentre alle 12 il ristoro alla Locanda della Gilda.

Nel pomeriggio alle ore 14 tornerà il concorso di cucina medievale denominato “Messer Chef”, giunto alla sesta edizione, mentre alle 15 sarà la volta della “Festa delle Idi” dalla Torre porta e nei Ricetti, nelle contrade, nelle piazze e nei portoni, grazie anche alla presenza di diversi gruppi, tra i quali Carlin Bergoglio e Re Arduino di Cuorgnè, il Gruppo Storico di Finale Ligure, il Gruppo Yporegia di Pavone, i Credendari di Ivrea ed il Gruppo Media Aetas di Torino.

Alle 18.30 premiazione di “Messer Chef”, alle 19 ci si potrà di nuovo rifocillare nella Locanda della Gilda, mentre un gradito ritorno è programmato alle 21.15, con il teatro popolare che intratterrà i presenti grazie allo spettacolo “Cavalier Peccato”, per la regia di Dana Caresio. Infine, alle 22.30 con la Calata del Maggio sarà l’occasione per ridarsi appuntamento al 2023.

oglianico idi 15

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img