domenica 3 Luglio 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

MAPPANO – Videosorveglianza: 103 occhi elettronici sul territorio

Il nuovo sistema di videosorveglianza sta muovendo i primi passi

MAPPANO – I lavori sono partiti questa mattina, giovedì 14, da piazza Don Amerano. Nel prossimi giorni gli stessi lavori andranno ad interessare altre zone sensibili del territorio (edifici pubblici, piazze, giardini, parchi). Il nuovo sistema di videosorveglianza sta, insomma, muovendo i primi passi: «Si tratta di un sistema che permetterà anche di controllare i varchi di accesso a Mappano, e quindi le strade che arrivano e portano a Torino, Leini, Settimo, Borgaro e Caselle – spiega il sindaco Francesco Grassi – In questo modo, in caso di reati, le forze dell’ordine avranno elementi utili per verificare cosa sia accaduto».

Il sistema, infatti, ha visto la stretta collaborazione di tecnici del Comune, professionisti del settore, Comando della Polizia Municipale e la stazione dei Carabinieri di Leini. «Ad aggiudicarsi l’appalto è stata una società specializzata nel settore della sicurezza, per un importo di 263mila euro – aggiunge l’assessore Massimo Tornabene – Una spesa che non solo coprirà l’installazione delle video camere, ma anche la manutenzione continua del sistema, che sarà monitorato in tempo reale e permetterà alle forze dell’ordine di accedervi 24 ore su 24. La conclusione del lavori è prevista per metà agosto, e porterà un totale di 103 punti del territorio mappanese monitorati costantemente».

Non solo edifici pubblici, quindi, non solo aree sensibili o strade di accesso ma anche le zone a vocazione commerciale: «La sicurezza è una delle esigenze più sentite da parte di cittadini e commercianti, soprattutto per tutelare le attività di vicinato come le nostre, spesso frequentate da ragazzi e anziani – ribadisce l’Assessore alle attività produttive Davide Battaglia – Per questo il sistema sarà realizzato in modo tale da monitorare anche le strade che presentano una densa presenza di negozi, come tutto l’asse di strada Cuorgnè e via Rivarolo». «Accanto alla costruzione da zero del Comune, abbiamo dimostrato che con l’impegno e la tenacia è possibile concretizzare opere pubbliche strategiche che Mappano attendeva da decenni», conclude il sindaco Grassi.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img