martedì 7 Febbraio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

ROMANO CANAVESE – In partenza “Il potere delle immagini”

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

ROMANO CANAVESE -“Il potere delle immagini. Laboratorio di psicofiabe e narrazioni simboliche”, condotto dalla counselor olistica Alda Maderna e dall’educatrice arteterapeuta Sara Giorio, già volontarie della Casa delle Donne di Ivrea, si terrà a Romano Canavese dal 13 aprile al 1º giugno, dalle 20.30 alle 22.00, nella sede dell’Unitre (università delle tre età) in collaborazione con l’APS Animarea.

Nel corso degli incontri, attraverso la pratica del metodo delle “Metafiabe” e della psicologia simbolica, le partecipanti verranno condotte in un processo narrativo di scoperta, elaborazione ed espressione delle emozioni.

“Con il metodo Metafiabe e la fiababiografia puoi trasformare la tua vita in un racconto e guarire le immagini dei tuoi ricordi.Quando cambi la tua narrativa interiore, puoi riappropriarti della tua storia e dire le tue verità, attraverso l’elaborazione ed espressione delle tue emozioni”. spiega Sara Giorio.

“Ogni incontro si chiuderà con un momento meditativo e con la restituzione, da parte delle facilitatrici, di contenuti teorici inerenti la simbologia archetipica. Il metodo utilizza le carte gestaltiche della psicofiaba e la narrazione della propria fiaba-biografia: un processo di scoperta del simbolo che si muove nell’ inconscio della persona e che crea una storia nuova, una fiaba appunto, dove la situazione presente, l’ostacolo, l alleato ed il finale si delineano chiaramente e risvegliano una visione poetica creativa di ciò che prima era un problema, aiutandoci a comprendere lo scopo delle prove che la vita ci offre.

Le fiabe ci parlano di noi, ci aiutano ad esplorare , in leggerezza, noi stessi e la nostra storia personale, ci mostrano i blocchi, le paure, gli ostacoli, ci indicano la via da seguire per raggiungere i nostri scopi. Scrivere la nostra fiaba attiva la nostra immaginazione, la nostra creatività, risveglia archetipi ( funzioni vitali ) che ci permettono di osservare il nostro “regno” , prendere decisioni, mettere in atto l’azione, connetterci con il “meraviglioso” che si trova davanti ai nostri occhi, nella vita di tutti i giorni. Recuperare le nostre emozioni è recuperare noi stessi e la nostra storia”.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img