venerdì 2 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

PONT CANAVESE – Consiglio per la mozione di sfiducia: le dichiarazioni dell’opposizione

Riceviamo e pubblichiamo integralmente

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

PONT CANAVESE – Anche il gruppo di opposizione, in seguito al Consiglio Comunale a porte chiuse che si è tenuto ieri, lunedì 28 marzo 2022, con all’ordine del giorno la mozione di sfiducia, ha inviato le sue dichiarazioni in un comunicato che pubblichiamo integralmente:

“Ieri sera nella discussione sulla mozione di fiducia al sindaco si è assistito ad una farsa dell’amministrazione che si nasconde dietro l’evidenza dei fatti eppure avevano promesso “correttezza e trasparenza”.

La scorsa settimana è stato convocato un Consiglio aperto al pubblico, per la prima volta senza la registrazione TV come sempre avviene, dove la maggioranza si è inventata un “diverbio” che non esisteva, per scappare dall’aula e non affrontare l’argomento.

Questa volta visto che il Consiglio è stato convocato in seduta “segreta” si è chiesto di poterlo registrare affinché potesse rimanere agli atti.

Il sindaco si è opposto, evidentemente ci sarà qualcosa da nascondere ma non si parli della solita privacy perché qui non c’entra.

Il fatto è che non sono solo mancate correttezza e trasparenza ma ciò che proprio è manca è la dignità!

Tutti gli assessori e consiglieri che avevano ricevuto la lettera integrale con le motivazioni della mozione, illustrata nel dettaglio, non hanno proferito parola!

Sì è assistito ad una rogatoria del vicesindaco Motto che ha cercato di difendere l’indifendibile, proprio lui che più di ogni altro conosce la reale situazione.

Ha detto che il suo modo di far politica non è questo, adducendo che i fatti personali non vanno considerati. Ma perché? Non rientrano forse della correttezza amministrativa? Quale sarebbe il modo corretto di fare politica?

Forse quello di non aver saputo gestire la questione scuola con ingenti spese per il Comune?

Quello di aver assistito inermi alla chiusura della RSA?

Quello di aver mantenuto un mutuo di 500.000 € per la scuola a carico delle future amministrazioni mentre poteva essere evitato.

Proprio Motto che lamentava debiti per la scuola ed ora è lui il primo a sostenerli.

Quello di aver assistito allo svuotamento della RSA dicendo “non lo sapevo” mentre decine di camion facevano il trasloco.

Quello di aver perso quattro tra assessori e consiglieri in un anno?”

E conclude: “È stato chiesto al sindaco e a tutti gli amministratori che provvedessero a pubblicare integralmente il testo della mozione di fiducia affinché ognuno possa prenderne visione, trarne le conclusioni e assumersi le proprie responsabilità. Perché mai non dovrebbe essere pubblicato? Cosa c’è da non far sapere?”

Pont consiglio 31122 Res
Foto d’archivio

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img