martedì 31 Gennaio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

LOMBARDORE – La Fidas torna nel sottoscuola: mercoledì la firma della convenzione

Dopo diverse donazioni di sangue effettuate solo grazie all’auto emoteca, il sodalizio può riprendere in toto la propria attività

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

LOMBARDORE – La sezione Lombardore / Rivarossa della Fidas, finalmente, torna in “possesso” della sua sede storica, nei locali del sottoscuola lombardorese. Dopo diverse donazioni di sangue effettuate solo grazie all’auto emoteca, il sodalizio può riprendere in toto la propria attività. Nel pomeriggio di mercoledì 16, il presidente del gruppo, Lorenzo Marchesin, sarà chiamato a firmare, assieme al sindaco Rocco Barbetta, la convenzione grazie alla quale la Fidas potrà tornare gratuitamente nei locali del sottoscuola, rimessi a nuovo dopo un lungo intervento di risistemazione.

La convenzione, della durata di tre anni, fissa i diritti e i doveri del gruppo dei confronti del Comune, e permetterà, sin dal prossimo appuntamento, di accogliere tutti i donatori intenzionati a fare il proprio dovere (in precedenza, con l’autoemoteca, i posti disponibili erano limitati). «Finalmente il traguardo è raggiunto – commenta Matteo Papagni, consigliere comunale di Lombardore nonché componente del direttivo Fidas – Sono passati diversi mesi dall’inaugurazione di quello spazio, nel luglio 2021, ma dalla prossima settimana il gruppo potrà fare ritorno. Le interrogazioni da me inoltrare alla maggioranza su questo tema non volevano dare adito a qualsivoglia polemica, ma erano il tentativo di sensibilizzare l’Amministrazione comunale sull’importanza per la Fidas di tornare ad avere una sede consona, considerato il tipo di volontariato che porta avanti. Un sodalizio ben radicato sul territorio, dal momento che proprio quest’anno ha compiuto i primi quarant’anni di attività: non posso, quindi, che essere soddisfatto che questo compleanno si celebri nuovamente nella sede storica, e auguro buon lavoro anche alle altre associazioni che, assieme alla Fidas, dovrebbero ottenere uno spazio all’interno dei locali. Le associazioni che operano sul territorio svolgono un ruolo importante per la comunità, e quindi hanno bisogno di spazi adeguati e di tutto il sostegno possibile».

LOMBARDORE - La Fidas torna nel sottoscuola: mercoledì la firma della convenzione

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img