martedì 31 Gennaio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

VOLPIANO – Presidio in piazza per difendere pace e libertà (FOTO)

L’iniziativa si è tenuta questa mattina in piazza Madonna delle Grazie

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

VOLPIANO – Un presidio per dire “No” alla guerra e ad ogni forma di violenza, e per ribadire il proprio “Si” alla pace, quello andato in scena questa mattina, sabato 5 marzo 2022, in piazza Madonna delle Grazie. «Un’iniziativa promossa dalla sezione volpianese del Pd – ha spiegato Marco Sciretti nelle vesti di segretario del circolo – alla quale sono state invitate tutte le forze politiche e le istituzioni del territorio – appello al quale ha risposto la consigliera Maria Grazia Bigliotto – Perché la pace non ha un colore politico, e deve essere alla base di una società civile».

Da Sciretti al sindaco, Gianni Panichelli: «Volpiano è una città solidale, questa giornata lo dimostra. Ci sono molte realtà magnifiche sempre pronte a collaborare quando serve. L’aggressione della Russia segna un momento storico nella storia dell’Europa, un momento al quale l’Europa non era preparata. Ci siamo illusi che certe cose non capitassero più: per questo dobbiamo continuare a raccontare quanto è stato in passato, perché non si ripeta più in futuro». Tra le poesie ispirate alla pace lette da Gaspara Pajetta e Valentina Iuso, spazio anche per il presidente Anpi di Leini, Luca Conforti: «Se anche fosse una guerra lontana, non potremmo comunque voltarci dall’altra parte. Se anche fosse una cosa interna loro, non potremo comunque voltarci dall’altra parte. Come sezione, se per le vittime non possiamo fare altro che rivolgere un pensiero, cercheremo di fare il possibile per le persone costrette a scappare da quelle terre». «Perché, come recita un proverbi africano – ha proseguito Isabella Spezzano, del circolo Pd di Leini – quando due elefanti si battono è l’erba che soffre. In questo caso sono le popolazioni civili a soffrire». «Il mio pensiero va alle popolazioni dell’Ucraina – ha sottolineato Nicolò Farinetto, segretario Pd di Settimo – ma anche ai russi che stanno manifestando contro la guerra».

Anche la scuola media farà sentire la su voce: non solo mediante la raccolta di generi alimentari da far arrivare ai profughi, ma pure con il “miglio per la pace” che lunedì 14 vedrà ragazzi e insegnanti partire dalla scuola e arrivare di fronte al Palazzo Municipale. «Ci saranno altri momenti di incontro e di riflessione – ha concluso Sciretti – Magari coinvolgendo i nostri Europarlamentari, per essere aggiornati su cosa si stia facendo. Nella speranza di ritrovarci presto su questa piazza per celebrare il ritorno della pace».

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img