martedì 31 Gennaio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

LOMBARDORE – Le osservazioni degli “Amici della terra” contro il parco fotovoltaico

«… riteniamo che questo progetto debba essere respinto senza esitazione alcuna»

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

LOMBARDORE – I termini entro i quali privati cittadini, associazioni, enti di varia natura possono formulare le proprie osservazioni nei confronti del parco fotovoltaico previsto su Lombardore e San Benigno, sono stati aperti il 10 febbraio (per una durata di trenta giorni). Gli “Amici della Terra – Club Amici della Riserva della Vauda” non hanno perso tempo nel sollevare una lunga serie di perplessità, criticità ed elementi negativi sulla base delle quali: «… riteniamo che questo progetto debba essere respinto senza esitazione alcuna, anche perché non esiste compensazione alcuna in grado di attenuare la perdita che deriverebbe da tale installazione», scrive il vice presidente del sodalizio, Ezio Lorenzetti.

Osservazioni, quelle inviate al Ministero per la Transizione Ecologica, che in buona parte ricalcano le criticità già sollevate da quando si è iniziato a parlare di questo parco, e che vertono sulle dimensioni dello stesso, sul tipo di terreno sul quale andrebbe ad insistere («Si parla di 25 ettari di terreno agricolo che non tornerà più alla condizioni attuali – scrive Lorenzetti – perché tra 20 -25 anni quando l’impianto sarà rottamato, il suolo che ci verrà restituito sarà impoverito e, se la presenterà, avrà una flora non pregiata e di tipo infestante»), sulle conseguenze a livello di paesaggio, flora e fauna.

«L’impatto sul paesaggio sarebbe devastante – commenta – Oggi siamo dinanzi a terreni agricoli, con la loro bellezza, usufruiamo del verde, dell’aria pulita, dell’aiuto che tale vista ci fornisce a livello psicologico: infatti questo territorio è inserito nel progetto regionale denominato Corona Verde, che vuole realizzare un anello naturalistico intorno alla Città Metropolitana di Torino. Chi oggi abitando in quel contesto, aprendo la finestra al mattino può godere di un paesaggio ricco di verde, pulito, con una vista meravigliosa, rischia di vedere una distesa di specchi e magari di sentire il ronzio dei motori che permettono ai pannelli di seguire il percorso del sole».

LOMBARDORE - Le osservazioni degli "Amici della terra" contro il parco fotovoltaico

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img