venerdì 27 Gennaio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

SAN BENIGNO CANAVESE – La risposta di Culasso al Comitato “Mai sulla nostra testa”: «Dimissioni irrevocabili»

Il Sindaco resta fermo sulle sue decisioni legate a motivi di salute

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

SAN BENIGNO CANAVESE – «Le mie dimissioni? Irrevocabili». Non si è fatta attendere la risposta del sindaco Giorgio Culasso al Comitato “Mai sulla nostra testa” che, con una lettera aperta inviata a tutti i componenti del Consiglio, chiedeva il ritiro delle dimissioni in modo da avere nella figura del sindaco una rappresentanza qualificata e rappresentativa di tutta San Benigno alla Conferenza dei Servizi nella quale si dibatterà dell’impianto per il trattamento di rifiuti, e produzione di biogas, che potrebbe atterrare sul territorio. Un ruolo, delle conoscenza sull’argomento e un “peso” che, per quanto abile nel suo lavoro, un commissario prefettizio non potrebbe avere.

Culasso resta, però, fermo sulle proprie posizioni. I motivi, legati alla salute, che lo hanno indotto ad una scelta così forte e difficile, sono ancora presenti. Ma nel rispondere scende nel dettaglio, e spiega il perché le sue dimissioni arrivino proprio in questo momento: «L’iter burocratico legato a quell’impianto sarà ancora molto, molto lungo – risponde – In quella sede il nostro paese avrà bisogno di un sindaco nel pieno delle sue forze ed energie. Con la scelta di protocollare le mie dimissioni a fine gennaio ho fatto in modo che la permanenza del Commissario sia la più breve possibile».

Il commissario infatti arriverà, salvo ripensamenti dell’ultima ora (per quanto improbabili, stando alle parole del primo cittadino) tra pochi giorni, e sbrigherà la normale amministrazione di San Benigno fino alle prossime elezioni, previste a maggio o, al più tardi, a giugno. E dopo il voto ci sarà un nuovo sindaco che potrà rappresentare, alla conferenza dei servizi e in tutte le altre sedi, gli interessi e le esigenze dei sanbenignesi. «Se avessi atteso ancora qualche settimana, o qualche mese a dare le dimissioni – aggiunge Culasso – la presenza di un’Amministrazione eletta dalla cittadinanza sarebbe stata rimandata fino al turno elettorale del 2023, rendendo la permanenza del commissario molto più lunga. Esprimo il mio più sincero augurio ai cittadini di questo mio paese, sapendo di aver fatto il possibile per soddisfare le loro giuste e legittime aspettative». E il comitato? Non può fare altro che prendere atto della scelta di Culasso, e di osservare che: «Qualora una conferenza dei servizi sia indetta prima delle elezioni, San Benigno non avrà una rappresentanza politica al tavolo delle parti in causa».

SAN BENIGNO CANAVESE - La risposta di Culasso al Comitato "Mai sulla nostra testa": «Dimissioni irrevocabili»

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img