venerdì 2 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

CASELLE TORINESE – La lotta alla mafia spiegata ai giovani (ma anche agli adulti)

Un incontro sulla lotta alla mafia ad altissimo livello, quello andato in scena venerdì sera alla Casa delle Associazioni “Silvio Passera”

CASELLE TORINESE – Luciano Violante, magistrato, presidente della Camera, presidente della Commissione parlamentare antimafia, e Davide Mattiello, deputato, referente regionale di Libera Piemonte, come relatori. Pino Masciari e Mauro Eposito tra il pubblico. Un incontro sulla lotta alla mafia ad altissimo livello, quello andato in scena venerdì sera alla Casa delle Associazioni “Silvio Passera”, grazie all’organizzazione della sezioni Anpi di Caselle e Leini, di Cose Nostre (con il direttore Elis Caligari a fare da moderatore) e “Progetto Caselle 2027” (della vicepresidente Marielisa Rinolfi l’introduzione della serata).

Un lungo viaggio nella storia recente del nostro Paese visto con l’occhio di chi ha combattuto in prima persona prima il terrorismo e poi la criminalità organizzata, e che ha condensato le sue conoscenze sul fenomeno mafioso nel libro “Colpire per primi. La lotta alla mafia spiegata ai giovani”. Un titolo che la dice lunga sul contenuto. Colpire per primi perché così deve essere le lotta alla criminalità organizzata: colpire per primi, perché la mafia, in quanto tale, è già al di fuori della legge. E poi raccontare quanto successo ai giovani, creare memoria non solo su quanto accaduto nei tragici anni della guerra, ma anche in tempi più recenti: «E questo libro – ha commentato Mattiello nell’insolita verse di critico letterario – è perfetto da questo punto di vista. Semplice nella sua complessità, e che fissa punti essenziali in questo ragionamento». Il resto, come si diceva, è stato un viaggio nella storia recente, raccontato da chi, di quella storia, è stato protagonista attraverso il suo impegno in magistratura prima e in politica poi. Conoscendo e confrontandosi con personaggi del calibro di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ma anche Giulio Andreotti e Tommaso Buscetta.

Per chi se lo fosse perso, il video dell’incontro è disponibile sulle pagina Facebook di “Progetto Caselle 2027”.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img