martedì 29 Novembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

CUORGNÈ – Grandi applausi per il Concerto di Natale dell’Accademia Filarmonica dei Concordi

Tornato dopo un anno di pausa di forzata

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

CUORGNÈ –  Successo emozioni e tanta buona musica sabato sera, 18 dicembre 2021, a Cuorgnè in occasione del concerto di Natale dell’Accademia Filarmonica dei Concordi che, dopo la pausa forzata dello scorso Natale in zona rossa, ha riproposto una delle più apprezzate tradizioni prenatalizie della città .

“Si avverte questa sera tutta la vostra passione e il vostro amore per la musica”: così il sindaco Giovanna Cresto ha voluto salutare ed elogiare i musicisti diretti con autorevolezza e carisma dal giovane maestro Emanuele Fontan.  

Il repertorio presentato è stato molto apprezzato per il trascinante mix di arie d’opera, canzoni della tradizione anche di paesi lontani come la Russia, brani più moderni, nulla di scontato o banale, ma anche l’occasione per apprezzare alcuni giovani e altri riconfermati solisti che garantiscono continuità e qualità alla Filarmonica Cuorgnatese, che peraltro nel 2022, come ha ricordato il presidente Renato Giovannini, festeggerà i 235 anni di attività. Sabato sera hanno condotto la festosa serata Aldo Piglione e Martina Giacchino che si sono divisi tra i loro strumenti e il microfono con disinvoltura e simpatia. C’è stato anche tempo per le storie personali come quelle di due insegnanti siciliani del 25 aprile i professori Antonino Magione e Antonino Orlando che si sono aggregati nei mesi scorsi alla Filarmonica e che hanno suonato con grande bravura e simpatia nel concerto natalizio. Consueta consegna della spilla anche per gli ultimi debuttanti brava due musicisti buttanti Paolo Fascella e Pietro Piglione.

Quest’ultimo continua una lunga tradizione di famiglia che comincia dal bisnonno Pietro Forni storico maestro della banda e che prosegue con i due genitori e con la sorella. Una storia musicale un poco inconsueta invece quella di Paolo Fascella che sia iscritto con la sua non più verde età ai corsi musicali, ha superato la pandemia e al pianoforte che suonava già da tempo a aggiunto uno strumento bandistico come il flauto che lo ha riportato in mezzo ai più giovani. La serata ha visto anche l’ufficializzazione del nuovo direttore della banda Gianluca Rizzi che prende il posto di Laura Ronchietto diventata assessore alla cultura qualche mese fa. Al termine con i ripetuti applausi al Bis della miscellanea russa serata si è conclusa con l’augurio di tornare a una nuova stagione di concerti.

cuorgne concerto natale1

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img