giovedì 20 Gennaio 2022
spot_img
spot_img

RIVAROLO CANAVESE – Nastro rosa: “La salute si impara a scuola”

Progetto della L.I.L.T per per promuovere la cultura della prevenzione e dei corretti stili di vita in età scolare

RIVAROLO CANAVESE – La Delegazione rivarolese della Lega Italiana per la Lotta Contro i Tumori (L.I.L.T), nel mese di ottobre scorso, in occasione della campagna di sensibilizzazione nazionale “Nastro rosa”, ha avviato un importante progetto didattico denominato “La salute si impara a scuola – Coloriamo la prevenzione di rosa”, per promuovere la cultura della prevenzione e dei corretti stili di vita: avere una sana ed equilibrata alimentazione, praticare attività sportiva, evitare le dipendenze che possano danneggiare il nostro corpo, sono infatti abitudini che occorre coltivare in età scolare.

Dal 2018 il M.I.U.R. ha stretto un protocollo d’intesa con la L.I.L.T. per diffondere, attraverso le scuole italiane di ogni ordine e grado, la cultura della prevenzione primaria con l’intervento di medici ed esperti volontari della L.I.L.T. per parlare di queste tematiche ai bambini e ai giovani. Le attività previste vanno dalla formazione dei docenti, all’organizzazione di laboratori e tirocini per gli studenti, sino ad incontri dedicati alle famiglie. Tali iniziative sono accompagnate da diverse “azioni simboliche” finalizzate a richiamare l’attenzione sulla prevenzione primaria, a cui è stato attribuito un colore, il rosa. Per il 2021 le Delegazioni L.i.l.t. del territorio hanno scelto di illuminare i più importanti monumenti oppure dipingere le panchine delle città, in rosa.

La Delegazione L.I.L.T. di Rivarolo, guidata da Marina Vittone, ha proposto all’Istituto comprensivo “G. Gozzano” un’attività di educazione alimentare, con alcune lezioni on line, tenute dalla dott. ssa specialista in oncologia clinica Maria Vittoria Oletti. Il progetto ha coinvolto quasi 500 alunni delle classi terze, quarte e quinte delle Scuole primarie dei plessi di Rivarolo Capoluogo, Frazione Argentera, Bosconero e Feletto, appartenenti all’Istituto. Un’attività che ha trovato il gradimento e la collaborazione degli insegnanti, molti dei quali sono anche Soci del presidio rivarolese della L.i.l.t.

Al termine delle attività, la scorsa settimana una delegazione di alunni delle classi del plesso “Gibellini Vallauri” ha dipinto di rosa la panchina donata dalla L.i.l.t. all’Istituto e collocata presso il giardino della scuola con l’aiuto dei volontari della Protezione civile “L’Equilatero”. Altre panchine delle scuole partecipanti saranno dipinte di rosa nei prossimi giorni.

Le attività di divulgazione proseguiranno, nei mesi a venire, nelle Scuole secondarie di primo grado, trattando il tema della prevenzione delle malattie causate dalle dipendenze voluttuarie (fumo, alcool, droghe), sempre con l’appoggio di medici volontari della L.i.l.t..

Il progetto è rivolto a tutte le Scuole primarie e secondarie di I grado del territorio, che potranno partecipare e avere informazioni contattando la Delegazione L.i.l t.di Rivarolo all’indirizzo e-mail: lilt.rivarolocanavese@gmail.com

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img