venerdì 9 Dicembre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

CANAVESE – Miss Comuni Fioriti 2021: sul podio 2 canavesane (FOTO)

Miss Comuni Fioriti è Arianna Giardino da Usseglio; Aurora Dellamaria (TN) è Miss Tradizioni; Carolina Bardesono (Agliè) è Miss EIMA-FederUNACOMA; Sophie Giannetto (Villareggia) è Miss Eleganza

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

CANAVESE – È Arianna Giardino da Usseglio (Torino), 21 anni, studentessa e judoka, la nuova “Miss Comuni Fioriti”, eletta al termine dell’edizione 2021 del concorso di bellezza femminile organizzato nell’ambito del meeting nazionale di Asproflor, all’EIMA di Bologna.

La Giuria, capitanata dal presidente Ernesto Fracassi (presidente dell’Associazione nazionale delle Città della Patata) e composta da Gianluca Burchi (dirigente del CREA), Enza Mola (già presidente della Pro Loco di Sinatra), Valentina Todoli e Tiziana Bindi (imprenditrice), ha scelto la giovane piemontese tra le sedici concorrenti finaliste.

Sul podio, al secondo posto con la fascia di Miss EIMA-FederUNACOMA, Carolina Bardesono, 18 anni, studentessa liceale di Agliè che pratica equitazione e palestra; al terzo posto Aurora Dellamaria , 20 anni, studentessa universitaria in Beni artistici di Castello Tesino (TN) conquista la fascia di Miss Tradizioni e Sophie Giannetto, 22 anni, studentessa di marketing e body-builder di Villareggia la fascia di Miss Eleganza.

«Con questa edizione di Miss Comuni Fioriti della ripresa abbiamo voluto caratterizzare e valorizzare i Comuni di provenienza delle ragazze, con la prima uscita in costume tradizionale – ha commentato Sergio Ferraro, presidente nazionale di Asproflor, l’Associazione nazionali dei produttori florovivaistici, che ha organizzato l’evento – In questa edizione, il direttivo di Asproflor ha anche voluto rendere omaggio, dedicando una fascia apposita, all’EIMA e a FederUNACOMA, che da anni ci ospita all’interno della propria manifestazione. Questa è stata un’edizione ancora con gli effetti della pandemia, organizzata in pochissimo tempo e con poca possibilità di promuovere il grandissimo significato che vorremmo attribuirle. Abbiamo però avuto un grande riscontro da parte di sindaci, amministratori e Pro Loco, orgogliosi di veder sfilare i propri costumi tipici su una passerella nazionale».

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img