martedì 3 Agosto 2021
martedì, Agosto 3, 2021
spot_img

CASELLE TORINESE – È attivo il bando per la graduatoria di assegnazione alloggi

Scadrà il 5 agosto 2021

CASELLE TORINESE – È attivo dal 21 giugno 2021 il bando di concorso, indetto dalla Città di Caselle Torinese per la formazione della graduatoria che consentirà l’assegnazione in locazione di alloggi di edilizia sociale che si renderanno disponibili nel territorio comunale nel periodo di efficacia della graduatoria stessa.

Chi può partecipare al bando?

Possono partecipare i residenti o chi presta attività lavorativa esclusiva o principale da almeno cinque anni nel territorio regionale, con almeno tre anni, anche non continuativi, nei Comuni dell’ambito territoriale 21 che comprende i comuni di: Ala di Stura, Balangero, Balme, Barbania, Borgaro Torinese, Cafasse, Cantoria, Caselle Torinese, Ceres, Chialamberto, Ciriè, Coassolo Torinese, Corio, Fiano, Front, Germagnano, Groscavallo, Grosso, Lanzo Torinese, Lemie, Levone, Mappano, Mathi, Mezzenile, Monastero di Lanzo, Nole, Pessinetto, Robassomero, Rocca Canavese, San Carlo Canavese, San Francesco al Campo, San Maurizio Canavese, Traves, Usseglio, Vallo Torinese, Varisella, Vauda Canavese, Villanova Canavese, Viù o gli iscritti all’AIRE (Anagrafe Italiana Residenti all’Estero), in possesso dei requisiti alla data del 08/06/2021.

Le domande di partecipazione, disponibili sul sito www.comune.caselle-torinese.to.it, presso il Settore Servizi alla Persona (via Torino n° 5) e presso i Comuni che fanno parte dell’ambito territoriale del bando, devono essere compilate in ogni parte, corredate di tutti gli allegati, sottoscritte dal richiedente e presentate entro il 5 agosto 2021.

Non saranno prese in considerazione le domande presentate dopo la scadenza del termine o le domande incomplete.

“Le modalità del bando sono stabilite dalla Regione: come Comune abbiamo inserito, per agevolare i richiedenti, un numero telefonico (il 350.1658998) presso cui prendere appuntamento per essere assistiti nella compilazione della domanda. Quindi i cittadini che necessitano di consulenza possono rivolgersi a questo numero: anche perché le domande incomplete o con errori non saranno ammesse. È un servizio in più che viene offerto – spiega l’assessore alla Casa, Angela Grimaldi – il bando non è per l’assegnazione di alloggi liberi, che al momento non ci sono, ma per creare la graduatoria cui attingere”. A proposito della graduatoria Grimaldi chiarisce ancora: “La nuova graduatoria andrà a sostituire l’attuale ed è possibile che ci sia un rimescolamento. Non è detto che chi è attualmente in una certa posizione rimanga così, perché dipende dalla conformazione e dalle caratteristiche dei nuclei famigliari che parteciperanno al bando. Si tratta tuttavia di un’importante opportunità: prima tappa per il cittadino per l’accompagnamento all’abitare”.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img