sabato 19 Giugno 2021
sabato, Giugno 19, 2021
spot_img

RIVAROLO CANAVESE – Incontro sulla sicurezza in stazione: gettate le basi

Al momento si è discusso su possibili soluzioni da adottare; resta aperto il dialogo tra Trenitalia e Gtt

RIVAROLO CANAVESE – Oggi, nella sala Consigliare di Palazzo Lomellini, si è tenuto un incontro organizzato dal Consigliere Regionale e Presidente della Commissione Trasporti Mauro Fava, in seguito all’operato dei writers e dei vandali, che si sono verificati quest’anno, mettendo fuori servizio per un certo periodo tre treni Pop.

Alla riunione hanno partecipato il Sindaco di Rivarolo Canavese Alberto Rostagno, l’Assessore Michele Nastro, il comandante della Polizia Locale, Sergio Cavallo, il vice Comandante della Stazione dei Carabinieri di Rivarolo Canavese, un rappresentante di Trenitalia, l’ingegner Sandri di Gtt e una delegazione del Comitato pendolari della Canavesana.

“È’ stata una riunione sicuramente positiva, perché abbiamo messo le basi per trovare una soluzione al problema della sicurezza nelle ore notturne nell’area della stazione, al di là degli episodi recenti di vandalismo – commenta Fava – È importante che le forze dell’ordine abbiano dato la loro disponibilità ad effettuare più pattugliamenti dell’area. E sicuramente questo servirà da deterrente. Serve comunque un impianto di videosorveglianza dell’area esterna della stazione, per il quale il Comune ha dato disponibilità di inserirlo nel sistema municipale collegato con il comando della Polizia municipale. C’è buona disponibilità al dialogo tra Gtt e Trenitalia e ciò può sicuramente concorrere alla soluzione in tempi rapidi del problema. Con la riunione odierna abbiamo fatto il punto della situazione e messo in campo le varie opzioni possibili, ora bisogna mettere gambe ai progetti, e velocemente. Come hanno testimoniato i rappresentanti dei pendolari, il servizio ferroviario è migliorato decisamente con l’entrata in gestione di Trenitalia, non è accettabile che si arrechino nuovi disagi gratuitamente”.

Fino a febbraio 2020 era presente in stazione una Guardia Giurata, che più volte aveva bloccato fisicamente i vandali impedendo i danneggiamenti. Successivamente Gtt, che all’epoca aveva l’appalto della Canavesana, non aveva rinnovato il servizio di vigilanza, lasciando di fatto la stazione ferroviaria scoperta.

Resterà da verificare se le videocamere di sorveglianza saranno sufficienti per impedire nuovi danneggiamenti.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img