mercoledì 12 Maggio 2021

OZEGNA – Paracadutisti del Canavese in lutto per la scomparsa di Matteo Falcone

Lascia un vuoto in tutti coloro che lo hanno conosciuto

OZEGNA – Sgomento per la notizia della scomparsa di Matteo Falcone, 50 anni, residente ad Ozegna. Matteo si è spento oggi, domenica 11 aprile, all’ospedale di Ivrea, dove era ricoverato da una decina di giorni, per un male incurabile, scoperto all’improvviso, troppo tardi per combatterlo.

A darne notizia è l’Associazione Parcadutisti del Canavese, e in particolare il Presidente, Pietro Borghesio:

“Cari amici, sono costernato, addolorato per la perdita improvvisa di Matteo. Se penso a tutto quello che abbiamo fatto insieme in questi anni, a tutte le volte che abbiamo mangiato insieme, alle gite, alle pedalate in bicicletta. Sono veramente triste, era sempre desideroso di viaggiare in Brasile, in Africa. Io non credo nell’aldilà, ma spero che tu possa viaggiare in eterno in quell’angolo di cielo a te riservato. Purtroppo far parte di un’associazione così speciale come la nostra comporta anche questi momenti tragici, comporta a volte il dover perdere un nostro fratello, se poi egli è giovane, desideroso di vivere come Matteo, la perdita diventa ancora più grave. Ciao amico mio.”

Matteo era una persona solare, dal carattere napoletano vivace, sempre gentile e disponibile, sempre pronto a legare con tutti e un pozzo inesauribile di idee ed inventiva. In tutti coloro che lo hanno conosciuto, lascia un grande vuoto.

Foto dell’Associazione Paracadutisti del Canavese

urbanlungo

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img