spot_img
venerdì 22 Ottobre 2021
venerdì, Ottobre 22, 2021
spot_img
spot_img

RIVAROLO – Scuola d’Infanzia, il gruppo di genitori: “Non era nostra intenzione screditare la Dirigente Scolastica”

“La lettera non è stata né firmata né inviata. Non sappiamo chi l'ha mandata ai giornali, era una nostra bozza”

RIVAROLO CANAVESE – “Quella lettera era una nostra bozza con i problemi che riscontriamo, ma non l’abbiamo né firmata né inviata a Sindaco, Ufficio Istruzione e Provveditorato. Volevamo prima parlarne con la Dirigente Scolastica, ma, non si sa come, qualcuno ha voluto fare il grandioso e l’ha inviata ai giornali.”

Dichiara questo il gruppo di genitori dei bambini che frequentano la scuola di Infanzia la “Bicocca”.

“Ci sentiamo usati come se avessimo voluto screditare la Professoressa Buscemi, ma non è così. Non era nostra intenzione. E’ vero che alcuni genitori avevano lamentato situazioni di disagio e c’è la volontà di esporre le problematiche sorte negli ultimi mesi utilizzando il classico metodo imposto dalle norme Covid cioè via e-mail alle insegnanti e alla fiduciaria del Plesso.Trattandosi del bene dei bambini mai avremmo pensato di utilizzare la via dei social e giornali!”

E aggiungono: “Vogliamo specificare che ci sono anche tanti altri genitori fieri e contenti dell’andamento scolastico generale. A questo proposito si coglie l’occasione per ringraziare la Dirigente Scolastica Brunella Buscemi per il suo operato nel garantire ai nostri figli un rientro a scuola, ma chiediamo di rielaborare delle alternative alle disposizioni imposte per quanto riguarda in primis la nanna pomeridiana, fondamentale alla tenera età dei 3 anni. Vogliamo che gli Istituti “Guido Gozzano” composti da Plessi dell’Infanzia, Plessi di scuola Primaria e Plessi di scuola Secondaria di primo grado tornino ad essere punti stimati del Canavese, dove attribuirgli i giusti riconoscimenti.”

“Inoltre – continuano – la Buscemi specifica nell’articolo che l’obbligo della mascherina a partire dai 6 anni è in piena osservanza alle disposizioni normative… Esiste un comunicato della FISM (Federazione Italiana Scuole Materne) del 18/01/2021 dove specifica che i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia non è necessario che indossino la mascherina perché si ritiene più importante l’uniformità di comportamento della classe.”

“In questo terribile momento Nazionale/Mondiale – concludono – che stanno vivendo le scuole si chiede collaborazione e solidarietà da parte di tutti. Il prezzo più caro lo stanno pagando i nostri bambini che si sono impegnati per tutto l’anno a rispettare tutte le regole che gli venivano date, rinunciando a qualsiasi tipo di contatto e attività dove una volta si poteva stare uniti. Ora si ritrovano di nuovo chiusi in casa chiedendosi in cosa abbiano sbagliato.”

[metaslider id=”653523″]

[metaslider id=”187330″]

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img