giovedì 29 Luglio 2021
giovedì, Luglio 29, 2021
spot_img

CASTELLAMONTE – Festeggiate ben due centenarie nell’arco di una settimana

A Castellamonte la popolazione è longeva

CASTELLAMONTE – La Città di Castellamonte ha festeggiato, nell’arco di una settimana, ben due centenarie.

Marta Anna Maria, nata nel 1921, ha celebrato il suo grande traguardo, lo scorso 7 febbraio. Nata a San Martino Canavese, Marta Anna Maria ha ha gestito, dal 1958 al 1975, con il marito Giuseppe Pastore Trossello e il figlio Franco l’albergo “Castello di Agliè “ in via Massimo D’Azeglio a Castellamonte.

Domenica Vernetti è invece nata il 21 febbario 1921 a Castellamonte, e ha trascorso i suoi “primi 100 anni”, nella casa in strada del Casino. Il marito, Giuseppe Boggio, è deceduto ormai da 23 anni.

Domenica è nata ed ha sempre abitato nell’unica casa che esisteva in Strada Casino, costruita nel 1892 dai suoi avi, ancor oggi visibile al civico 20 ristrutturata e abitata dalla nipote Elena.

In questa casa ha trascorso tutta la vita, compreso il periodo della seconda Guerra mondiale, con attimi di paura, quando, durante la ritirata, i tedeschi si accamparono nelle vicinanze, prendendo possesso di alcune stanze dell’abitazione.

100 anni di vita, un figlio Guido, due nipoti, Elena e Corrado, e 5 pronipoti: Sara la più piccolina di soli 2 anni, Marco, Francesco, Lorenzo, Matteo di quasi 18 anni.

Una vita trascorsa in Castellamonte lavorando per alcuni anni alla conceria Cai, successivamente alla fabbrica di metalli duri Adamas e col passare degli anni ha visto con gioia nascere e crescere i suoi nipoti e pronipoti che oggi la circondano per brindare ad un secolo di vita.

Ad entrambe l’Amministrazione Comunale ha voluto far pervenire la tradizionale targa.

Domenica Vernetti
urbanlungo
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img