MAPPANO – Accordo tra Comune e Politecnico per la conoscenza e la tutela del territorio

Il territorio verrà rilevato con droni geolocalizzandolo sotto ogni aspetto: dall’edificato alle aree verdi, dai punti dell'illuminazione pubblica ai cestini, dal sistema idrogeologico alle piste ciclabili, dai ripetitori telefonici agli impianti di segnaletica stradale

552

MAPPANO – Il Politecnico di Torino mette a disposizione di Mappano (tra i comuni più giovani d’Italia) le competenze e le tecnologie più innovative per l’analisi, la progettazione, lo sviluppo e la tutela del nostro territorio. Nei giorni scorsi la Giunta del Sindaco Francesco Grassi ha sottoscritto un importante accordo di collaborazione finalizzato a fornire all’Amministrazione e ai suoi vari uffici, ed in particolare all’Ufficio Tecnico, un forte sostegno operativo e tecnico-scientifico: a beneficiarne sarà la gestione quotidiana del nostro territorio ed avrà risvolti positivi anche per il primo piano regolatore comunale, che grazie a questo verrà realizzato in formato 3D.

I tecnici del Politecnico, infatti, rileveranno il territorio di Mappano con dei droni ad ala fissa e con delle telecamere mobili capaci, con degli appositi software, di identificare e georiferire tutti gli elementi presenti nel nostro ambiente. Questo permetterà di geolocalizzare il nostro territorio in tutti i suoi aspetti: dall’edificato alle aree verdi, dai punti dell’illuminazione pubblica ai cestini, dal sistema idrogeologico alle piste ciclabili, dai ripetitori telefonici agli impianti di segnaletica stradale, solo per fare degli esempi.

Grazie a queste informazioni, l’Ufficio Tecnico comunale sarà in grado di aggiornare le proprie banche dati (anche cartografiche) in tempo reale, in modo da poter gestire quotidianamente i bisogni della comunità, anche nell’ottica di fornire ai residenti servizi in tempo reale, nella logica, oramai sempre più attuale, delle “smart city”.

“Con questo accordo – dichiara soddisfatto il Sindaco Francesco Grassi – Mappano accoglierà delle attività di ricerca, sperimentazione e formazione ma sarà anche partner del Politecnico di Torino in attività di progettazione condivisa nell’ambito di bandi regionali, nazionali e internazionali”.

L’interesse e la disponibilità a divenire luogo di ricerca e sperimentazione, ha permesso al Comune di Mappano di stipulare un’accordo in cui il Politecnico, a fronte di un progetto dal valore di mercato stimato in 150 mila euro, riceverà per i due anni di attività un contributo di 90 mila euro a copertura delle sole spese vive, ottenendo allo stesso tempo consulenze e dotazioni tecnologiche di assoluta avanguardia.

“Mappano  – conclude l’Assessore all’Urbanistica Massimo Tornabene – merita, per la gestione del suo territorio, di poter disporre delle migliori tecnologie disponibili, anche per tutelare al meglio il nostro ambiente e per migliorare la qualità della vita dei nostri cittadini, obiettivi che la stretta collaborazione con il Politecnico renderà raggiungibili”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here