spot_img
sabato 16 Ottobre 2021
sabato, Ottobre 16, 2021
spot_img
spot_img

BORGARO TORINESE – Disservizi linea Ceres-Torino: Vivi Caselle scrive alle autorità

La lettera vuole prevenire atti di violenza informando sulla situazione

BORGARO TORINESE – L’anno è iniziato, per quanto riguarda i trasporti, con disservizi legati alla linea Ceres-Torino. Il Presidente di Vivi Caselle, Giuseppe Contestabile, ha quindi scritto al Prefetto di Torino, al Presidente dell’Authority Trasporti, al Direttore dell’Agenzia della Mobilità Regionale, al Comandante dei Carabinieri di Caselle Torinese, al Comandante della Polizia Locale di Borgaro Torinese e per conoscenza al Sindaco Claduio Gambino.

Pubblichiamo qui la lettera, integralmente:

“Dobbiamo constatare ancora una volta i gravi disservizi che offre immancabilmente la Gtt nella tratta ferroviaria Ceres Torino in questo caso alla fermata di capolinea di Borgaro Torinese .

Già nei giorni scorsi  a Borgaro Torinese era successo che i treni in particolare quello nel primo mattino ( 7,55) arrivati in ritardo l’ autista del pullman non ricevendo nessun  ordine dai suoi “superiori “invece che aspettare il treno se ne e andato lo stesso senza passeggeri e gli utenti “incazzati” hanno dovuto aspettare fino alle 8.35 per la partenza del pullman  per andare al proprio posto di lavoro .

Stamattina stessa scena sempre alla 7,55 a Borgaro una volta arrivati e scesi dal treno per prendere il pullman già pieno di utenti perché sembra a detta dei passeggeri  il treno precedente risultava in ritardo e l’autista del pullman non ricevendo nessun ordine contrario dai suoi superiori  non ha aspettato  e se ne andato tranquillamente senza passeggeri.

Gli utenti ancora una volta  arrabbiati hanno avuto scambi molto “vivaci”  con i dipendenti della Gtt creando di fatto assembramenti e se questo è l’antipasto delle riaperture a breve delle scuole ci saranno grossi problemi anche di ordine pubblico visto la gran massa di persone  che si muoveranno in quegli orari con pochi pullman ha disposizione per l’utenza ,visto la totale disorganizzazione da parte di chi dovrebbe fornire un servizio degno di questo nome e di cui chi dovrebbe controllare e cioè l’agenzia della mobilità in tutti questi anni non sono intervenuti sufficientemente  vedi i scandalosi e presa in giro sui Bonus per i  ritardi utilizzando escamotage sulle modalità non corrispondenti alla realtà ( vedi foto per esempio) e l’autocertificazione degli orari, per rendere un servizio degno di questo nome.”

[metaslider id=”653523″]

“A questo proposito – conclude – si chiede l’intervento urgente da parte degli organi preposti affinché la situazione non degeneri e ci si organizza in maniera tale che vengono gestiti i flussi d’utenza che aumenteranno di giorno in giorno   in sicurezza.

Per precauzione e per il monitoraggio dell’ordine pubblico della situazione questa comunicazione viene inviata anche ai carabinieri di Caselle Torinese invocati spesso dagli utenti e alla polizia municipale di Borgaro Torinese affinché la situazione visto i continui e gravissimi disservizi non degeneri in violenza anche fisica.  

Rimaniamo in attesa di una risposta nei tempi e modalità della legge 241/90 smi.”

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img