martedì 26 Gennaio 2021

Vaccino Covid, Vaia: “No a obbligo, perplessità legittime” 

“Mi vaccinerò ma sarò l’ultimo a farlo allo Spallanzani perché penso che è così che deve fare un ‘capitano'”. Ad affermarlo, nel corso della trasmissione Rai ‘Sottovoce’, è il direttore sanitario dello Spallanzani di Roma, Francesco Vaia che ribadisce di essere “contrario all’obbligatorietà” per i vaccini: “le perplessità sono legittime, ognuno può avere delle opinioni diverse. Noi dobbiamo convincere le persone che dobbiamo amare i nostri cari e il nostro paese. Dobbiamo utilizzare questo strumento che non fa del male”.

Il vaccino, aggiunge, “non è arrivato ‘troppo presto’ come alcuni dicono. Non ci sono stati dei salti. Tutte le tappe sono state osservate e numerosi cittadini sono stati sottoposti alla sperimentazione prima della commercializzazione”. Insomma, spiega, “bisogna fidarci della scienza. Il vaccino è uno strumento fondamentale”. Ma l’emergenza, aggiunge, “non è finita. Ora la strada è in discesa, ma guai a distrarsi”.

Leggi anche...