mercoledì 14 Aprile 2021

CHIVASSO – Nursind chiede delucidazioni sui tamponi di sorveglianza all’ospedale di Chivasso

Secondo il Sindacato sono esplosi dei focolai e i tamponi non sono stati fatti

CHIVASSO – “A seguito di diversi focolai di covid attualmente presenti all’interno di alcuni servizi del nosocomio chivassese, con la presente si chiede di fornire delucidazioni circa la mancata sorveglianza sugli operatori”. È l’inizio della lettera che Nursind, il Sindacato delle Professioni Infermieristiche, ha inviato al Responsabile Sanitario Raimondo Cavallo e all’Asl To4.

Secondo Nursind sussistono diversi focolai all’interno di alcuni servizi dell’ospedale, e non sono stati effettuati i tamponi di sorveglianza appena si sono verificati i primi casi.

“In un documento del 2 settembre della Direzione Sanità Piemonte – spiega Nursind – veniva chiesto in base all’identificazione del rischio di effettuare la sorveglianza sanitaria al personale delle ASR a far data dal giorno successivo. Se pur è vero che quel documento ha subito diverse modifiche nel tempo non comprendiamo come sia stato possibile non aver pianificato ed effettuato in 90 giorni, almeno un tampone di sorveglianza per i dipendenti della Neurologia e di altri servizi. Riteniamo che tale situazione – conclude Nursind – abbia potenzialmente favorito la diffusione del virus tra paziente e operatore e/o viceversa, aumentando le criticità legate alla carenza di personale nei servizi, oltre chiaramente alle problematiche di salute correlate e dei contagi famigliari.”

Nursind a tal proposito, chiede delucidazioni e, nel contempo, l’elenco dei servizi suddivisi in base al rischio, dove ai dipendenti è stata effettuata la sorveglianza sanitaria fino ad ora.

urbanlungo

Leggi anche...

spot_img