sabato 23 Gennaio 2021

CANAVESE – Il Sindaco di Ingria, Igor De Santis, nominato vice Presidente dell’Uncem

De Santis: “Oggi il mio primo pensiero è infatti rivolto al sacrificio economico a cui sono chiamati i cittadini delle nostre Valli”

CANAVESE – L’UNCEM, Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani, l’organizzazione che raggruppa e rappresenta i Comuni interamente e parzialmente montani, le Comunità montane e le Unioni di Comuni montani da ieri sera al termine dell’assemblea regionale ha una nuova giunta in cui il Canavese ha espresso il vice Presidente regionale, Igor De Santis sindaco di Ingria.

“Una nomina – commenta il Responsabile enti locali della Lega Andrea Cane – che accolgo con grande soddisfazione e che racconta l’attenzione che il nostro territorio ha per la montagna e per i piccoli centri. In un momento in cui il Governo con l’ultimo DPCM ha confermato come la prevalenza del territorio italiano fatto di piccoli Comuni spesso in zone montane sia stato marginalizzato, istituzioni come UNCEM e uomini che conoscono, amministrano e amano la montagna sono fondamentali perché la legge del 2019 per lo sviluppo e la tutela della montagna non resti un titolo sulla carta. Saranno tempi duri per il turismo e il commercio montani, se consideriamo che l’ultimo decreto sembra scritto da degli alieni atterrati in mezzo ad un oceano! Equiparare una metropoli con un Comune montano limitando gli spostamenti a Torino così come a Ingria parla di un Governo che non solo non ascolta le Regioni ma non conosce il Paese: anche per questa ragione sono convinto che il sindaco di un piccolo borgo come Igor sia la persona giusta per portare avanti certe battaglie in sinergia con la Regione Piemonte”.

“Ringrazio il Presidente Colombero e il Piemonte per la fiducia – conclude il neo Vicepresidente UNCEM Igor De Santis – in un momento in cui le terre alte sono escluse da una visione politica governativa occorre lavorare con gli enti locali e con la Regione per consolidare un sistema montagna che abbia una identità e quindi una sola voce. Auguro a tutta la Giunta eletta ieri e all’altro Vicepresidente Gian Matteo Passuello un mandato fatto di coesione di intenti e di capacità di ascolto del territorio di cui siamo chiamati ad essere non solo interlocutori ma veri e propri amplificatori di una realtà che, non dimentichiamolo mai, rappresenta più della metà della nostra nazione. Oggi il mio primo pensiero è infatti rivolto al sacrificio economico a cui sono chiamati i cittadini delle nostre Valli dove ci sono persone e famiglie che con determinazione, impegno e grandi sacrifici di montagna ci vivono”.

urbanlungo

Leggi anche...