mercoledì 27 Gennaio 2021

MAPPANO – Opere pubbliche: approvati in Giunta quattro progetti preliminari

I definitivi verranno predisposti all'inizio del 2021

MAPPANO – Lunedì 23 novembre la giunta del Sindaco Francesco Grassi ha approvato i progetti preliminari di quattro importanti interventi e assegnato all’Ufficio tecnico comunale il compito di predisporre, entro le prime settimane del 2021, quelli definitivi.

Municipio

Si tratta innanzitutto del progetto per la messa in sicurezza dello “stradone” (Strada Cuorgnè/Via Rivarolo), con la realizzazione di attraversamenti pedonali sicuri e di rialzi di rallentamento per limitare la velocità dei veicoli, la revisione degli impianti semaforici per rendere il traffico sulla sp267 più scorrevole, la creazione di golfi di fermata per i mezzi pubblici per evitare il crearsi di code in prossimità degli incroci. Un progetto frutto dello “studio sul traffico” realizzato dall’amministrazione comunale nel 2019 e già illustrato alla cittadinanza nell’autunno di quell’anno.

Il secondo progetto riguarda l’apertura del diaframma esistente tra Via Argentera e Via Kennedy, un’opera necessaria per riorganizzare il traffico diretto verso la parte est di Mappano, dove è presente il cimitero comunale, ma anche simbolica per riunificare due parti di territorio storicamente separate e connesse solo da Via Reisina. Anche in questo caso, si tratta di un intervento nato dalle sollecitazioni delle imprese che operano in quell’area e interessate a limitare il transito dei propri mezzi pesanti su Strada Cuorgnè.

Significativo, sempre rispetto ai temi della mobilità, il terzo progetto, ossia il primo “Biciplan” di Mappano, una sorta di “piano regolatore dei percorsi ciclopedonali” i cui obiettivi saranno la connessione con Leinì e Torino ma anche la mobilità interna nei percorsi casa-scuola e casa-negozi di prossimità. Un progetto nato dopo un proficuo confronto con gli alunni e gli insegnanti delle scuole, le associazioni ambientaliste, l’associazione dei commercianti locali e che permetterà, tra l’altro, di connettere l’area del “Cottolengo” con il centro del paese.

Ultimo, ma non meno importante, il progetto di riqualificazione del Parco Unione Europea, con la creazione di un’adeguata area a parcheggio e la realizzazione della “Casa del Parco” dove ospitare, tra le altre, iniziative di carattere educativo e formativo sui temi ambientali. Nelle prossime settimane l’amministrazione prevede anche l’approvazione del progetto definitivo del nuovo sistema di videosorveglianza comunale ed un piano straordinario di manutenzione straordinaria delle strade del valore di € 600.000, importo mai investito prima d’ora sul territorio mappanese. “Accanto a queste opere – spiega l’Assessore ai lavori pubblici Massimo Tornabene – non va dimenticata la realizzazione, presso l’ex Amis di Via Rivarolo, della nostra Casa della salute, i cui lavori sono iniziati in questi giorni e che vedranno, accanto agli ambulatori medici, anche il trasferimento della Farmacia comunale e la nuova Casa delle Associazioni (l’ex Bubalo), ristrutturata nei mesi scorsi e che verrà inaugurata con l’inizio del 2021”.

urbanlungo

Leggi anche...