venerdì 5 Marzo 2021

TORINO – Aggredito infermiere al pre-triage del Giovanni Bosco

L'aggressore, un 47enne italiano, è stato denunciato a piede libero; 30 giorni di prognosi per l'infermiere che ha riportato la rottura del setto nasale

TORINO – Sabato sera, poco dopo le 23 gli agenti della Squadra Volante sono intervenuti all’ospedale San Giovanni Bosco per la presenza di una persona molesta nei confronti del personale sanitario.

I poliziotti si sono recati presso la tenda dove si effettua il pre-triage e hanno raccolto il racconto di un infermiere che ha detto loro di essere stato aggredito.

Poco prima, infatti era arrivato un uomo, un quarantasettenne italiano che aveva riferito di stare male dopo che si erano ripresentati i sintomi di una gastrite per la quale era andato in pronto soccorso già la sera prima. Dopo che l’infermiere gli ha rivolto alcune domande, il “paziente” è diventato molesto e minaccioso, alla richiesta dei documenti per poter procedere al pre-triage ha colpito al volto l’infermiere con una testata, aggressione che ha procurato alla vittima una frattura nasale con 30 giorni di prognosi, oltre alla rottura degli occhiali. Non pago, il reo ha continuato a minacciare il personale medico lì presente.

Alla luce dei fatti, il quarantasettenne, con diversi precedenti di polizia per lesioni e truffa, è stato arrestato per lesioni personali e denunciato in stato di libertà per il possesso di un coltello che aveva con sé.  

urbanlungo

Leggi anche...