domenica 25 Ottobre 2020

Galli: “Il non necessario a breve andrà tolto” 

“In ospedale lo sconforto, nel personale, è tangibile. Il reparto, almeno da noi, somiglia già molto a quello dello scorso marzo”. Lo dice Massimo Galli, primario di Malattie infettive al Sacco di Milano, parlando dell’emergenza Covid in un’intervista al ‘Corriere della Sera’. “Qualcuno, alla sola idea di rivivere quella esperienza, non ha trattenuto le lacrime”, racconta Galli. “Un déjà vu che avremmo volentieri evitato, che impatta su tutti noi anche psicologicamente”.

I numeri del contagio in Italia crescono rapidamente, come confermano i quasi 11mila nuovi casi registrati sabato. “In realtà i tecnici veri lo temevano da tempo. Se un’epidemia prende un determinato andamento, puoi prevedere come si espanderà e in quali tempi, senza essere un mago”, evidenzia l’infettivologo. La ripresa di forza dell’epidemia era prevedibile? “Era chiaro che la situazione sarebbe andata presto a peggiorare. Ora o si trova la maniera di arrestare il processo o siamo nei guai”.

“Non ci troveremmo di fronte all’attuale necessità di inasprimento delle regole se questa estate si fosse prestata più attenzione ad evitare la trasmissione di un virus che non si era mai sognato né di sparire, né di perdere capacità infettante e di patogenicità”, rimarca Galli, che risponde così a chi domanda se la riapertura delle scuole possa aver inciso. “Il conseguente movimento di persone può aver contribuito all’aumento dei casi. È spiacevole dirlo. Anche se l’infezione tra i giovani si diffonde più fuori che dentro la scuola”.

Nei mesi scorsi si è parlato di nuova normalità; ora invece arrivano le prime limitazioni. “Se non mantieni le precauzioni, e cioè se non sacrifichi qualcosa della vita di sempre, le limitazioni sono per forza dietro l’angolo -sottolinea-. La realtà ci costringe a capire ed accettare che alcune cose non sono temporaneamente possibili”.

Niente più calcetto e aperitivi? “Tutto quello che non è essenziale ed è potenzialmente pericoloso come occasione di diffusione del virus dovrà necessariamente essere evitato, per la sicurezza di tutti”, è la formula di Galli.

(AdnKronos)

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

Locatelli: “Non rivivremo il lockdown, Paese è preparato” 

"I numeri italiani non possono che essere guardati con una certa preoccupazione, per quanto la nostra situazione sia favorevole rispetto a quella di altri...

Covid, Crisanti: “Misure restrittive con 7/8 mila casi al giorno”

"Se si arriva ai 7mila-8mila casi al giorno bisognerebbe prendere dei provvedimenti restrittivi". Lo dice Andrea Crisanti, virologo dell'Università di Padova, parlando degli ultimi...

Covid, Zaia: “In Veneto non c’è più emergenza”

"In Veneto ora non c'è più emergenza sanitaria. Abbiamo 28 persone in terapia intensiva, contro le centinaia di prima. Solo l'1,8 per cento dei...

Covid, Russia sfiora 8mila contagi in 24 ore  

La Russia sfiora gli 8mila contagi e i cento morti per l'epidemia di coronavirus nelle ultime 24 ore. L'ultimo bollettino delle autorità sanitarie registra...

Covid Gb, “mini ripetuti lockdown potrebbero essere soluzione” 

"Ripetuti 'mini lockdown' potrebbero essere la soluzione migliore per prevenire la diffusione del coronavirus". Questo il suggerimento del professor John Edmunds, consigliere dello Scientific...

Ultime News

TORINO – Dragonette: promuovere il benessere a colpi di pagaia (VIDEO)

TORINO - A Torino dal 2010 le Dragonette, le donne in rosa del dragon-boating, associazione fondata da donne operate di tumore...

CORONAVIRUS – Firmato il nuovo DPCM: chiusura dei locali alle 18

CORONAVIRUS – Non ha ascoltato completamente le Regioni il Premier Giuseppe Conte che nella notte ha firmato il nuovo DPCM che...

L’AMORE UNIVERSALE

Voglio ispirarmi all'Enciclica "Fratelli tutti" di Papa Francesco. Non riporto qui  l'intero documento disponibile però sul sito www.vatican.va.Ma qualche considerazione vorrei...

CASTELLAMONTE – Auto in fiamme in via XXV Aprile (FOTO)

CASTELLAMONTE – Intervento nella notte, dei Vigili del Fuoco di Castellamonte e Ivrea, in via XXV Aprile a Castellamonte.

VOLPIANO – Sequestrati due fucili e diverse munizioni: un arresto e una denuncia

VOLPIANO - Sequestrati due fucili e munizioni, nell'ambito di specifici servizi di disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Torino; arrestata...
X