venerdì 30 Luglio 2021
venerdì, Luglio 30, 2021
spot_img

RIVAROLO CANAVESE – Nessun dipendente GTT verrà lasciato a casa; riapre il parcheggio

Il personale dell'Officina verrà dirottato ad altre mansioni; soddisfazione del Presidente della Commissione Regionale Mauro Fava

RIVAROLO CANAVESE – Si è tenuta oggi in commissione Trasporti del consiglio regionale l’audizione del Comune di Rivarolo in merito alla questione della stazione ferroviaria e del futuro dei dipendenti con il passaggio di competenze da Gtt a Trenitalia, previsto il prossimo 1° gennaio 2021.

“Accogliamo con piacere la notizia della riapertura del parcheggio Gtt presso la stazione riservato ai dipendenti dell’azienda, liberando così dei posti per le auto dei pendolari – commenta il presidente della commissione e consigliere regionale della Lega Mauro Fava -. Allo stesso tempo continuiamo a vigilare sulla questione del mantenimento dei posti di lavoro con il passaggio di gestione della linea ferroviaria a Trenitalia. Come ho ripetuto in più occasioni, nessuno verrà lasciato a casa: l’azienda ha assicurato che il personale del reparto manutenzioni verrà dirottato verso altre mansioni. E come ha sottolineato bene il rappresentante della Cisl nel corso della seduta, la questione dei posti di lavoro è emersa a causa delle carenze nella stesura del bando di gara per il servizio ferroviario, redatto dalla giunta Pd. Una mancanza grave, alla quale ora stiamo lavorando per evitare che abbia la benché minima ripercussione sui lavoratori. Per quanto riguarda invece il destino delle officine di riparazione dei treni, serve un tavolo di confronto con Gtt e il Comune di Rivarolo per individuare la destinazione d’uso più appropriata e rispondente alle necessità. Auspico la massima collaborazione da parte di tutti per arrivare ad una soluzione soddisfacente”.

Nel corso della riunione si è affrontato anche il tema dell’elettrificazione della linea tra Rivarolo e Pont.

“L’opera non è stata accantonata, visto che è una delle nostre priorità. Anzi, procede secondo le previsioni – aggiunge Fava – Il finanziamento per i lavori veri e propri di elettrificazione dovrebbe essere in arrivo dal Mit, ma in attesa dei fondi va avanti la progettazione. Durante il periodo di cantieri sulla linea ovviamente il servizio continuerà ad essere garantito, ma verrà effettuato con bus sostitutivi”.

Soddisfazione per l’esito della seduta anche da parte del consigliere regionale rivarolese Claudio Leone (Lega): “Mi congratulo con il collega Fava per l’impegno e i risultati ottenuti in questa vicenda – aggiunge – così come plaudo alla pressione costante nei confronti di Gtt da parte del sindaco Rostagno e dell’assessore ai Trasporti Nastro, che ha portato ad un primo risultato importante come la riapertura del parcheggio ai dipendenti. Non ci fermiamo qui, ora la trattativa va avanti per salvaguardare i posti di lavoro e per trovare una sistemazione alle officine di riparazione ferroviaria”.

“La chiusura del parcheggio era una misura che non aveva senso in una realtà come Rivarolo e sono soddisfatto che Gtt abbia recepito le nostre osservazioni a riguardo – commenta il sindaco Alberto Rostagno – Un primo risultato positivo, ma non ci fermiamo qui. Il nostro impegno ora è per la tutela dei dipendenti delle manutenzioni ferroviarie e dell’officine di riparazione. E secondo noi è vitale proseguire con il progetto dell’elettrificazione della linea da Rivarolo a Pont: deve diventare la ferrovia del Gran Paradiso, con una grande valenza turistica soprattutto nei mesi estivi”.

urbanlungo
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img