venerdì 30 Luglio 2021
venerdì, Luglio 30, 2021
spot_img

Rock Politick – I servizi di Rivarolo

Nell’ultimo consiglio comunale si è discusso molto sulla TASI e sulla TARI, in ordine, la tassa sui servizi pubblici comunali e la tassa sui rifiuti.

Secondo il consigliere dell’opposizione Fabrizio Bertot, che ha sollevato la causa nell’ultimo consiglio comunale, il Comune di Rivarolo Canavese e di conseguenza la Giunta Comunale ha attivato un processo di policy immorale, che prevede l ‘innalzamento al 26% della TARI e l’accorpamento di TASI e IMU in un’unica imposta, in un periodo di crisi di molte famiglie causato dai danni che economici che il Coronavirus si porta ancora dietro.

Non voglio discutere della scelta della nostra Giunta Comunale, che sicuramente per motivi di stabilità delle casse comunali ha deciso di attivare questo tipo di politica pubblica.

Vorrei discutere dei servizi che abbiamo nella nostra città.

Nonostante TASI e TARI siano dell’imposte sul patrimonio, il loro versamento dovrebbe garantirci dei servizi base, che secondo me stanno mancando nella nostra città.

L’illuminazione è ormai obsoleta. Mi viene da pensare all’arrivo di Corso Indipendenza dove la sera sembra un film dell’orrore e non il benvenuto caloroso nel centro di Rivarolo.

L’immondizia e i rifiuti spesso e volentieri vengono abbandonati nelle nostre città per lunghi periodi, creando una situazione paradossale, mai vista dalle nostre parti.

Ovviamente non siamo a conoscenza delle problematiche del bilancio comunale e delle aziende incaricate alla manutenzione delle nostra città, ma sicuramente qualcosa sta sfuggendo di mano e chi ne paga le conseguenze sono sempre i piccoli commercianti, obbligati ad accogliere clienti in strade abbandonate e lasciate a marcire da chi, con i nostri contributi, paghiamo profumatamente.

urbanlungo

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img