lunedì 8 Marzo 2021

FAVRIA – Bambini sotto la pioggia davanti alla scuola, la denuncia di una mamma

Purtroppo le normative Covid impongono ingressi scaglionati

FAVRIA – Ha fatto denuncia ai Carabinieri una mamma per un episodio verificatosi lo scorso venerdì 25 settembre, presso la scuola media di Favria.

“Venerdì mattina sotto la pioggia incessante la preside si è rifiutata di farli entrare dentro la scuola in quanto il regolamento non permette! E ha tenuto tutti bambini sotto la pioggia dopodiché alle 10.30 della stessa mattinata ha chiamato i genitori, dopo vari solleciti da parte dei alunni, per chiedere di portare a scuola indumenti e scarpe asciutti. E si è rifiutata di farmi vedere mio figlio, volevo vedere in che condizioni era.”

Il regolamento a cui si riferisce la signora è purtroppo quello per le norme anticovid. Gli alunni devono attendere il turno di ingresso fuori dalla scuola; gli insegnanti escono e fanno entrare le classi scaglionate.

“Abbiamo ricavato spazio utilizzando parte del parcheggio – dichiara il Sindaco Vittorio Bellone – purtroppo le norme sono precise e stringenti, non si può fare diversamente.”

La signora ha altresì segnalato condizioni inadeguate delle classi, con infiltrazioni di acqua e aule senza banchi nel seminterrato.

“Forse la signora si riferisce alla forte ondata di maltempo di qualche giorno fa – prosegue il Sindaco – quando alcune tegole sono state rotte provocando alcune lievi infiltrazioni nell’aula del teatro ora riconvertita in aula per le lezioni. Abbiamo però mandato subito i cantonieri a sostituirle, e il problema si è immediatamente risolto. In circa 3 anni abbiamo investito oltre 400 mila euro nel Plesso Scolastico: lavori urgenti e necessari che servivano e servono per mettere in sicurezza le strutture che ospitano le nuove generazioni. Per sistemare la palestra abbiamo speso altri 70mila euro.Per quanto riguarda i banchi non ci sono problemi, in quanto la scuola aveva già quelli singoli, quindi non abbiamo nemmeno dovuto attendere eventuali arrivi. Forse la signora si riferisce ad un locale o due nel seminterrato che sono stati svuotati perchè non utilizzati come aule scolastiche, ma come locali di “sosta transitoria” in caso di necessità.”

LEGGI LA REPLICA DELLA DIRIGENTE SCOLASTICA: FAVRIA – La Dirigente scolastica risponde alle dichiarazioni di una mamma

urbanlungo

Visualizza articolo

Leggi anche...