domenica 1 Novembre 2020

Covid, Speranza: “Pronti a misure su piccoli territori”  

“Sullo stato di emergenza faremo una valutazione da qui a qualche settimana, quando arriverà a scadenza. Ci teniamo pronti ad ogni evenienza, nel senso che abbiamo bisogno di essere pronti a misure, qualora dovessero essere necessarie, a livello di piccoli territori, a livello sub provinciale. Escludiamo interventi più larghi”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, al Tg3.

“Abbiamo un vantaggio rispetto ad altri Paesi e proveremo a difendere questo vantaggio con tutte le energie – ha sottolineato – Oggi il test viene fatto a chi proviene dalle aree che abbiamo ritenuto più a rischio, alcuni di questi Paesi stanno un po’ meglio e non escludiamo che potrebbero essere tolti dalla lista. Altri potranno entrare”.

Per quanto riguarda la Gran Bretagna, “sicuramente – ha detto Speranza – il Regno Unito è un Paese molto importante lo stiamo monitorando con grande attenzione sulla base dell’evoluzione epidemiologica”.

Per la riapertura degli stadi si può pensare a una soglia più bassa del 25% della loro capienza? “Questo lo valuteranno domani i nostri scienziati” ha risposto il ministro della Salute, facendo riferimento alla riunione del Cts sul tema, in programma domani pomeriggio. E ribadendo però il suo “non essere d’accordo sulla riapertura degli stadi”. “Penso che in questa fase dobbiamo puntare le nostre energie sulle cose essenziali e non possiamo permetterci rischi impropri. Ora – ha ribadito – la priorità è la scuola”.

(AdnKronos)

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

Zangrillo: “Italia sta reagendo, stiamo tranquilli”

"Il messaggio è che dobbiamo essere tranquilli, l’Italia sta reagendo in modo positivo". Lo ha detto Alberto Zangrillo, primario di anestesia e rianimazione dell'ospedale...

Proteste e scontri, da Genova a Palermo 

Non si placa l'ondata di proteste contro le misure anti-Covid. E anche stasera, come già accaduto nei giorni scorsi, si sono registrati disordini e...

Nuovo Dpcm, da Moretti a Vanzina: il cinema scrive a Conte 

Sigle ed artisti del cinema hanno scritto una lettera aperta al ministro Dario Franceschini ed al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dicendosi sospesi e...

Galli: “Il non necessario a breve andrà tolto” 

"In ospedale lo sconforto, nel personale, è tangibile. Il reparto, almeno da noi, somiglia già molto a quello dello scorso marzo". Lo dice Massimo...

Locatelli: “Non rivivremo il lockdown, Paese è preparato” 

"I numeri italiani non possono che essere guardati con una certa preoccupazione, per quanto la nostra situazione sia favorevole rispetto a quella di altri...

Ultime News

BORGOFRANCO D’IVREA – Incendio canna fumaria in una casa a Baio Dora

BORGOFRANCO D'IVREA – Intervento dei Vigili del Fuoco di Ivrea questa sera, sabato 31 ottobre, in via Nicoletta, a Baio Dora...

CUORGNÈ – Ospedale convertito in Covid Hospital, il commento del Sindaco Pezzetto

CUORGNÈ - “Capisco che il tempo sia un fattore determinante in una situazione pandemica ma leggere dai giornali della trasformazione in...

COVID – 16 Strutture ospedaliere piemontesi convertite in Covid Hospital (anche Cuorgnè e Lanzo)

COVID – La Regione Piemonte ha disposto la conversione immediata di Covid Hospital di alcune strutture ospedaliere. In...

IVREA – A.F.I: “Quello del 1 novembre non è un mercato straordinario, ma una Fiera, vietata dal Dpcm”

IVREA – È sul piede di guerra l'Associazione Fieristi Italiani che ha chiesto l'annullamento del “Mercato straordinario” Crocetta in Tour in...

RIVAROLO CANAVESE – Riparte la consegna farmaci e telefono amico del Comitato CRI locale

RIVAROLO CANAVESE - Visto il riacutizzarsi dell'emergenza Covid19 tornano pienamente operativi i servizi di consegna a domicilio di farmaci e di...