martedì 9 Marzo 2021

AGLIÈ – Da domenica 27 settembre iniziano le celebrazioni per i 70 anni della Olivetti Lettera 22

Una serie di eventi che proseguiranno fino a dicembre

AGLIÈ – Nelle prossime settimane si terranno ad Agliè ed Ivrea alcuni eventi celebrativi in occasione dei 70 anni dall’inizio della produzione della Olivetti Lettera 22.

In particolare le celebrazioni si apriranno con l’evento che si terrà domenica 27 settembre a partire dalle 15,30 in Piazza Castello (oppure, in caso di maltempo presso il Salone F. Paglia in Str. Bairo).

L’evento prevede la presentazione della moneta dedicata alla Lettera 22 coniata per l’occasione dalla Zecca di Stato, con a seguire lo spettacolo teatrale di Laura Curino “Camillo Olivetti, alle radici di un sogno”.

“Un altro importante evento che vede Agliè protagonista, – dichiara il Sindaco, Marco Succio – grazie alla celebre macchina per scrivere Olivetti Lettera 22, icona del design del 900 oltre che strumento che ha rivoluzionato il mondo della scrittura, che venne prodotta nello stabilimento di Agliè. Proprio per questo motivo è da qui che oggi, con la collaborazione di numerosi partner istituzionali e commerciali, si vuole rendere omaggio ad una storia così importante attraverso una serie di eventi. Diversi sono gli attori in gioco, che hanno voluto contribuire ad un’unica programmazione di eventi che avranno luogo nei prossimi due mesi.”

“La Lettera 22 – aggiunge Gaetano di Tondo,VP, Institutional & External Relations Director e Presidente dell’Associazione Archivio Storico Olivetti – è uno dei più grandi successi Olivetti in Italia e nel mondo. Un orgoglio per Agliè, per la sua Comunità e per tutti noi che la celebriamo nel suo 70esimo compleanno con la moneta dedicatale da IPZS. Una macchina non solo portatile e funzionale, ma esteticamente ricercata e innovativa, testimonianza di quello “Stile Olivetti” che fa ancora da bussola a livello internazionale a chiunque si occupi oggi di product design. É un’eccellenza italiana a tutti gli effetti e mostra ancora oggi come la diffusione della tecnologia sia anche diffusione di cultura, simbolo di possibilità e sia concretamente connessa a maggiori libertà creative e di pensiero. #StoriaDiInnovazione è la sintesi del percorso olivettiano verso il futuro, dove non c’è futuro senza il passato, intrapreso per far conoscere nel modo la nostra storia”

“Il Castello di Agliè e l’Associazione Aladei – conclude Maurizio Lazzero, Associazione Aladei  – propongono per questo importante evento una serie di 4 conferenze che metteranno in evidenza, a partire dalla celebrazione della Lettera 22 il 2 ottobre 2020, i cambiamenti nella scrittura e nella comunicazione sino ai giorni nostri. Ogni settimana si alterneranno importanti esponenti nazionali del mondo della cultura e della società civile per portare il loro contributo e valorizzare quel storico momento di innovazione tecnologica del nostro passato.”

urbanlungo

Leggi anche...