sabato 22 Gennaio 2022
spot_img
spot_img

ALPIGNANO – Ponte sulla Dora: stanziati 300mila euro per la riapertura al transito dei veicoli leggeri

Contemporaneamente agli interventi urgenti in fase di definizione, si provvederà allo sviluppo degli interventi progettuali di manutenzione straordinaria complessiva

ALPIGNANO – Venerdì 22 maggio scorso la Direzione Viabilità della Città metropolitana di Torino ha chiuso, in via precauzionale, il ponte sul torrente Dora ad Alpignano, al km 3+700 della ex strada provinciale 178,  a qualunque tipologia di traffico veicolare (sul ponte era già in essere una ordinanza comunale di limitazione di portata alle 3,5 t).

A partire da sabato 23 maggio gli Uffici tecnici hanno effettuato sopralluoghi di dettaglio per analizzare gli elementi strutturali danneggiati che hanno determinato la precauzionale chiusura: per prima cosa, si è provveduto, con ditta incaricata, alla pulizia dell’area dalla vegetazione per poter meglio raggiungere i punti di interesse e analisi e nei giorni successivi si sono svolti i sopralluoghi dei tecnici metropolitani congiuntamente a professionisti incaricati per determinare e quantificare i primi interventi urgenti che consentano, nel breve periodo, il ripristino della transitabilità almeno ai veicoli leggeri.

[metaslider id=”187330″]

Sono stati fatti rilievi plano-altimetrici e indagini con laser scanner; nella giornata di giovedì 4 giugno è stato svolto l’ultimo sopralluogo per definire le opere provvisionali (ponteggi) necessarie alla messa in atto di tali interventi.

Oltre agli interventi di messa in sicurezza finalizzati alla riapertura, con limitazioni, si prevede l’installazione di un sistema di monitoraggio in continuo della struttura.

La Città metropolitana ha in corso una specifica variazione di bilancio in urgenza al fine di dare copertura finanziaria alla spesa straordinaria di circa 300.000 euro.

[metaslider id=”187333″]

Il ponte di Alpignano è già beneficiario di un finanziamento di 2 milioni di euro (Decreto Ponti del 3.01.2020): congiuntamente a quanto sopra indicato, stante l’imprevisto mutamento delle condizioni di sicurezza, si è provveduto a interessare il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, Ente erogante, con l’obiettivo di anticipare i tempi di erogazione e per richiedere un incremento dello stesso.

Contemporaneamente agli interventi urgenti in fase di definizione, si provvederà pertanto allo sviluppo degli interventi progettuali di manutenzione straordinaria complessiva

“Siamo consapevoli dell’importanza del ponte per la viabilità di Alpignano e dei comuni limitrofi – commenta il consigliere delegato alla viabilità della Città metropolitana di Torino Fabio Bianco – per questo daremo la massima priorità agli interventi utili a garantire la riapertura al transito veicolare il prima possibile nella massima sicurezza”.

[metaslider id=”187327″]

[metaslider id=”208380″]

[metaslider id=”610179″]

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img